3 TURNI PER SIANO E GIORDANO 2 A CONDEMI, AMMENDE PER AGROPOLI E BATTIPAGLIESE

3 TURNI PER SIANO E GIORDANO 2 A CONDEMI, AMMENDE PER AGROPOLI E BATTIPAGLIESE

Il giudice sportivo ha comminato dopo la 23^ giornata del girone I di Serie D tre gare di squalifica a Siano dell’Agropoli e Giordano della Battipagliese, che perde anche il tecnico Condemi per due turni.

Di seguito tutti i provvedimenti disciplinari:

Tre gare: Siano (Agropoli), Giordano (Battipagliese)
Due gare: Barone e Bonaventura (Leonfortese), Condemi (Battipagliese), Maglione (Comprensorio Montalto)
Una gara: Pitarresi (Due Torri), Di Peri (Leonfortese), Giampetruzzi (Orlandina), Manzo (Neapolis), Lagnena (Progreditur Marcianise), Dorato e Pastore (Roccella)

ALLENATORE
Squalifica per due gare a Dino Granata (All. in seconda del Due Torri) allontanato per avere abbandonato l’area tecnica e rivolto espressioni offensive ed irriguardose all’indirizzo di un calciatore avversario”. 

AMMENDE
Squalifica del campo di giuoco per 2 gare effettive da disputarsi in campo neutro ed a porte chiuse ed ammenda di € 5000 al Comprensorio Montalto perchè “al termine della gara, mentre le squadre e la Terna Arbitrale erano ancora sul terreno di gioco, alcune persone (in numero di circa 20) non identificate ma chiaramente riconducibili alla società, si posizionavano nei pressi del tunnel di ingresso agli spogliatoi e, al passaggio degli Ufficiali di gara, rivolgevano loro espressioni gravemente offensive e minacciose. Una di dette persone, avvicinatasi all’Arbitro, lo colpiva con un forte schiaffo al volto provocando all’Ufficiale di gara momentaneo indolenzimento alla parte colpita. Una volta rientrati negli spogliatoi gli Ufficiali di gara erano fatti oggetto, da parte delle stesse persone, di espressioni estremamente minacciose e gravemente offensive. Nel contempo, la porta dello spogliatoio arbitrale veniva colpita ripetutamente con violenti calci e pugni. Abbandonato lo spogliatoio e raggiunta la propria autovettura, gli Ufficiali di gara trovavano nelle vicinanze un gruppo di 7/8 persone non identificate, ma chiaramente riconducibili alla società, che rivolgevano loro espressioni ingiuriose e minacciose. Una di dette persone colpiva con un ombrello il lunotto posteriore senza, tuttavia, cagionare danni. Sanzione così determinata anche in considerazione sia della estrema gravità dei fatti, sia della recidiva, anche specifica, per i fatti di cui ai C.U. nº 44 e 60”;

1.300 € alla Battipagliese “per avere propri sostenitori, nel corso del secondo tempo, lanciato sul terreno di gioco un pallone non regolamentare . Per avere, al termine della gara, persone non identificate ma chiaramente riconducibili alla società, fatto ingresso nell’area degli spogliatoi e rivolto espressioni offensive all’indirizzo del Direttore di gara”;

700 € all’Agropoli “per avere propri sostenitori introdotto ed utilizzato, nel corso del secondo tempo, materiale pirotecnico (2 fumogeni) nel settore ad essi riservato. Per avere, al termine della gara, veniva consentito l’ingresso sul terreno di gioco e nell’area degli spogliatoi, di persone non identificate ne autorizzate. (R A – R CdC ) Sanzione così determinata anche in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico impiegato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti”.

Categories: SERIE D

About Author