AGROPOLI, APICELLA SEMPRE TRA I PEGGIORI MA E’ QUELLO CHE GIOCA DI PIÙ

AGROPOLI, APICELLA SEMPRE TRA I PEGGIORI MA E’ QUELLO CHE GIOCA DI PIÙ

Apicella aveva cominciato benissimo il campionato in corso mostrando grandi doti e soprattutto grande disponibilità a sposare il credo tattico dell’allenatore De Cesare.Ma a parte qualche ottima giocata in avvio di campionato durante la quale si era distinto per superare l’uomo, tirare in corsa, coprire la fascia sinistra e fare i movimenti giusti richiesti dall’allenatore, il calciatore si è totalmente eclissato tanto da risultare spesso il peggiore in campo.Ma c’è di più, sembra addirittura un peso per la squadra.Cosa sarà successo è difficile capirlo al momento, tuttavia risente anche del difficile momento che la squadra sta attraversando, naturalmente non per colpa sua, ma è strano come è in questo momento uno dei giocatori più utilizzati, quello con più minutaggio e soprattutto quello che ha avuto fino a questo momento più chances.Vederlo in campo in questo periodo è sicuramente poco edificante per le sue prospettive.E’ un giocatore di categoria, di miglioramenti non ne può fare, per il gioco che fa De Cesare è ottimo, non si capisce però il perché questo calciatore viene sempre messo in formazione e poche volte sostituito mentre per quanto riguarda il suo ruolo addirittura è costante la staffetta tra Capozzoli e Toledo che sono due calciatori sicuramente molto più bravi e importanti di lui.Ma le scelte le fa l’allenatore e probabilmente al tecnico il lavoro che fa il giocatore piace.Facendo invece un ragionamento obiettivo, questo calciatore quantomeno dovrebbe per il momento fare spazio ad altri.Non a caso l’Agropoli viene da tre partite dove non riesce a vincere e la presenza costante di un Apicella non all’altezza in un ruolo determinante per il gioco dell’Agropoli è una delle cause. Sergio Vessicchio

Categories: ECCELLENZA

About Author