LA SALERNITANA PERDE 2-1 COL CITTADELLA

LA SALERNITANA PERDE 2-1 COL CITTADELLA

Dopo ben dodici turni si infrange la striscia positiva della Salernitana che cade per 2-1 al “Tombolato” di Cittadella, campo davvero stregato per i granata non vincono dal lontano 2001.

Si gioca sotto il diluvio al “Tombolato”, dove pronti via il Cittadella si rende subito pericolosissimo al 6′ col bello spunto personale di Pasa, che salta Pucino e Mantovani per poi colpire in pieno il palo a tu per tu con Radunovic. L’avvio veemente dei padroni di casa mette in affanno gli uomini di Bollini, che faticano a superare la metà campo. Al 14′ i veneti sono costretti a sostituire l’infortunato Strizzolo con l’ex Salernitana Litteri. Un minuto più tardi il Cittadella, padrone del campo, si affaccia nuovamente dalle parti di Radunovic col colpo di testa di Salvi che, da corner, colpisce l’esterno della rete. La Salernitana fatica e prova ad affidarsi alle percussioni di Alex e Gatto, ma al 23′ arriva il vantaggio dei veneti: sugli sviluppi di corner la palla arriva sui piedi di Pasa che dal limite pesca con un traversone sul secondo palo l’accorrente Varnier abile a sfilare alle spalle della linea difensiva granata e, tutto solo, a battere Radunovic con un potente colpo di testa. Al 27′ gli uomini di Venturato sfiorano il raddoppio con capitan Iori, che raccoglie la sponda aerea di Varnier e, in area piccola, calcia a botta sicura, trovando la deviazione provvidenziale di Mantovani. Ancora una volta, però, la Salernitana nel momento peggiore trova la forza per reagire e perviene al pareggio al minuto 31 col piattone di prima da parte di Pucino sugli sviluppi, anch’esso, di calcio d’angolo. Le due squadre continuano a battagliare a centrocampo su un terreno reso scivoloso dalla pioggia battente ma la gara si trascina all’intervallo sull’1-1 senza ulteriori sussulti.

Nel secondo tempo si riprende su ritmi bassi al “Tombolato” e Bollini al 52′ si gioca la carta Rossi al posto di uno spento Rodriguez per dare più vivacità all’attacco granata. Cinque minuti più tardi il Cittadella ci prova dalla distanza con Varnier, che non inquadra lo specchio. Le squadre faticano a far girare la palla sul terreno di gioco, sempre più pesante col passare dei minuti. Al 62′ Chiaretti prova la conclusione dal limite , ma la sfera termina a lato. Un minuto più tardi lo stesso brasiliano serve in area un buon pallone su cui si avventa Pasa che, in spaccata, spedisce però alle stelle. Al 64′ Bollini inserisce forze fresche con Odjer, che prende il posto di Minala. Al 69′ si fa vedere Bocalon con un’incornata su traversone di Ricci, ma la palla si spegne non distante dallo specchio. Un minuto più tardi, Chiaretti chiama in causa Radunovic con una conclusione centrale, bloccata senza problemi dal portiere serbo. La gara sembra incanalata sul pareggio, ma all’82’ il Cittadella trova il nuovo vantaggio con l’ex granata Litteri, bravo a ribadire in rete la respinta corta di Radunovic sulla conclusione dal limite di Pasa. La Salernitana prova ad alzare il baricentro, ma difetta in lucidità a causa della stanchezza. All’87’ Iori prova la botta dalla distanza, ma la sfera si spegne a lato. Gli uomini di Bollini non riescono a riacciuffare il pareggio e la gara termina così 2-1. Fonte: tuttomercatoweb.com

TABELLINO

CITTADELLA-SALERNITANA 2- 1

CITTADELLA (4-3-1-2) : Alfonso; Salvi, Varnier, Scaglia, Pezzi (1’st Pelagatti); Schenetti, Iori, Pasa; Chiaretti; Strizzolo (15′ Litteri), Kouamè (27’st Arrighini). A disposizione: Paleari, Caccin, Lora, Bartolomei, Settembrini, Fasolo. Allenatore: Roberto Venturato.

SALERNITANA (3-5-2): Radunovic; Pucino, Mantovani, Popescu; Gatto, Minala (20’st Odjer), Signorelli, Ricci (39’st Di Roberto), Alex; Rodriguez (7’st Rossi), Bocalon. A disposizione: Adamonis, Asmah, Schiavi, Tuia, Kiyine, Rizzo, Zito, Cicerelli, Kadi. Allenatore: Alberto Bollini.

Arbitro: Saia di Palermo
Marcatori: 23′ Varnier, 32′ Pucino, 37’st Litteri
Ammoniti: Pasa, Pucino, Ricci, Schenetti, Arrighini, Rossi, Iori

Categories: SERIE B

About Author