GENOA ELIMINATO DALLA COPPA ITALIA DALL’ENTELLA IN MANIERA ROCAMBOLESCA, I TIFOSI RIVOGLIONO BALLARDINI

GENOA ELIMINATO DALLA COPPA ITALIA DALL’ENTELLA IN MANIERA ROCAMBOLESCA, I TIFOSI RIVOGLIONO BALLARDINI

Clamoroso ciò che è successo a Genova nella partita valida per i sedicesimi di Coppa Italia tra Genoa e Virtus Entella. Ben due categorie di differenza tra il Genoa e la squadra di Chiavari che si è battuta fino all’ultimo minuto dei supplementari per poi vincere ai rigori dopo il risultato di 3-3. A passare per primi in vantaggio sono gli ospiti grazie alla rete messa a segno al 20′ da Simone Icardi (che quest’oggi ha ricordato moltissimo il suo omonimo dell’Inter). Il Genoa pareggia sette minuti dopo grazie ad un calcio di rigore trasformato da Piątek. Il primo tempo termina in parità ed il resto della gara vede i rossoblu poco cinici sotto porta fino all’ 83′ quando la Virtus Entella riesce a riportarsi in vantaggio grazie al secondo gol di Icardi. Quando la Virtus Entella si preparava a festeggiare, all’86’ l’arbitro assegna un secondo rigore al Genoa e anche in questa occasione Piątek non sbaglia. I tempi regolamentari terminano con il risultato di 2-2, stesso discorso per il primo tempo supplementare. Al 110′ l’arbitro assegna addirittura un terzo calcio di rigore ai padroni di casa ma questa volta sul dischetto si presenta Lapadula che anch’egli riesce a mettere il pallone alle spalle di Paroni. Nel secondo minuto di recupero succede l’incredibile, la Virtus Entella riesce nuovamente a pareggiare fissando il risultato sul 3-3 a tempo scaduto, autore del gol: Adorjan. I calci di rigore si mettono subito bene per gli ospiti a causa dell’errore di Bessa, ma due rigori più tardi l’errore di Baroni riporta le due squadre in parità. La batteria dei calci di rigori va avanti ad oltranza fino all’ottavo rigore per il Genoa quando Lapadula si lascia ipnotizzare da Paroni che porta la Virtus Entella clamorosamente agli ottavi di Coppa Italia. Durante il corso della gara e soprattutto al termine dei rigori il pubblico genoano ha per lunghi tratti fischiato ed espresso il proprio disappunto nei confronti di squadra, tecnico e soprattutto dirigenza. Gran parte dei tifosi rossoblu non ha perdonato la dirigenza genoana per l’esonero di Davide Ballardini invocando il suo ritorno al posto del contestatissimo Ivan Juric. Francesco Nettuno

GENOA-ENTELLA 3-3 (7-8 dopo i calci di rigore)

Reti: 19’ Icardi, 26’ rig. Piatek (G), 83’ Mota Carvalho, 85’ rig. Piatek (G), 112’ rig. Lapadula (G), 121’ Icardi.

Genoa (3-5-2): Marchetti; Biraschi, Lisandro Lopez, Zukanovic; Romulo, Omeonga (81’ Veloso), Rolon (106’ Sandro), Pereira (57’ Bessa); Medeiros (57’ Pandev); Piatek, Lapadula. A disposizione: Radu, Gunter, Criscito, Kouamé, Romero, Lazovic, Dalmonte, Sandro, Lakicevic, Allenatore: Ivan Juric.

Entella (4-3-1-2): Paroni; Cleur, Belli, Zigrossi (73’ Baroni), Crialese; Icardi, Di Paola, Ardizzone (93’ Paolucci); Martinho (63’ Nizzetto); Adorjan, Petrovic (64’ Mota Carvalho). A disposizione: Massolo, Puntoriere, Di Cosmo, Eramo, De Rigo, Bonini, Bruno. Allenatore: Roberto Boscaglia.

Sequenza rigori: Mota Carvalho gol, Bessa alto, Nizzetto gol, Veloso gol, Baroni parato, Sandro gol, Belli gol, Biraschi gol, Paolucci gol, Piatek gol, Di Paola gol, Zukanovic gol, Icardi gol, Romulo gol, Adorjan gol, Lapadula parato.

Categories: SERIE A

About Author