ROMA E LAZIO BEFFATE SUL 2-2 IN EXTRA TIME: ESULTANO CAGLIARI E SAMPDORIA

ROMA E LAZIO BEFFATE SUL 2-2 IN EXTRA TIME: ESULTANO CAGLIARI E SAMPDORIA

Cagliari-Roma 2-2 nel secondo anticipo della 15ma giornata di Serie A, disputato a Cagliari. Un risultato che sa di beffa per i giallorossi avanti 2-0 a pochi minuti dalla fine e con i rossoblù in 9 dal 93′ per la doppia espulsione di Ceppitelli e Srna per proteste. Alla Sardegna Arena, sembrava tutto facile per gli ospiti andati in vantaggio con Cristante (14′) e Kolarov (41′), prima di essere ripresi da Ionita (84′) e Sau (95′).

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Klavan, Padoin (20′ st Pajac); Faragò, Bradaric (35′ st Cigarini), Ionita; Joao Pedro; Farias (30′ st Sau), Cerri. A disp.: Aresti, Rafael, Andreolli, Pisacane, Romagna, Dessena, Verde, Doratiotto. All.: Maran

Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Ünder, Zaniolo (44′ st Jesus), Kluivert (30′ st Lu. Pellegrini); Schick (38′ st Pastore). A disp.: Mirante, Fuzato, D’Orazio, Marcano, Santon, Riccardi, Perotti. All.: Di Francesco

Arbitro: Mazzoleni

Marcatori: 14′ Cristante (R), 41′ Kolarov (R), 39′ st Ionita (C), 50′ st Sau (C)

Ammoniti: Cristante (R); Faragò, Sau, Coppitelli (C)

Espulsi: Ceppitelli, Srna (C)


Un capolavoro del thriller. Così può essere sintetizzato il 2-2 fra Lazio e Sampdoria che all’Olimpico esaltano la bellezza e l’incertezza del calcio, condensando in una manciata di minuti emozioni, gol, speranze, illusioni e sogni infranti. Dopo l’1-0 di Quagliarella e quasi un’ora a inseguire, ecco il pareggio di Acerbi – uomo giusto al posto giusto – quindi il 2-1 di Immobile su rigore con la Var e, all’ultimo respiro, il 2-2 con la mossa dello scorpione di Saponara al 53′ della ripresa. Nemmeno il più audace dei visionari avrebbe potuto prevedere tutto ciò. Brividi a parte, si specchia l’immagine di una Lazio che resta nel bel mezzo di una crisi, ma almeno si prende un punto con la Sampdoria, dopo essere rimasta sotto di un gol per quasi un’ora.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Wallace (76′ Luis Alberto), Acerbi, Radu; Patric, Parolo, Badelj (52′ Correa), Milinkovic, Lulic; Caicedo (53′ Cataldi); Immobile. A disp: Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Bastos, Basta, Caceres, Durmisi, Lukaku, Jordao, Berisha, Murgia, Neto, Rossi. All.: Simone Inzaghi

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Colley, Andersen, Murru; Praet (70′ Jankto), Ekdal, Linetty; Ramirez (82′ Saponara); Quagliarella, Caprari (65′ Kownacki). A disp: Rafael, Belec, Ferrari, Tonelli, Rolando, Sala, Tavares, Vieira, Defrel. All.: Marco Giampaolo

Arbitro: Davide Massa (Imperia)

Marcatori: 21′ Quagliarella (S), 79′ Acerbi (L), 90′ + 6 rig. Immobile (L), 90′ + 9 Saponara (S)

Ammoniti: Caicedo, Immobile, Wallace (L) Bereszynski, Audero, Linetty, Andersen, Saponara (S)

Espulso: Bereszynski (S) al 90′ + 2.

Categories: SERIE A

About Author