A TU PER TU CON GIANFRANCO BALZANO,IL COLLABORATORE NUMERO UNO DI PECCHIA SI DICE PRONTO A TORNARE IN PANCHINA

A TU PER TU CON GIANFRANCO BALZANO,IL COLLABORATORE NUMERO  UNO DI PECCHIA SI DICE PRONTO A TORNARE IN PANCHINA

Una lunga chiacchierata con uno dei tecnici più preparati e interessanti del mondo del calcio.Appena finita l’avventura con Pecchia al Verona del quale era capo osservatore tecnico Balzano torna in Campania e si mette a disposizione per un’eventuale chiamata in panchina.

Quest’anno lavorerai ancora nel ‘Hellas Verona nonostante il cambio tecnico?

“Io sono stato a Verona grazie a mr Fabio Pecchia e il ds Filippo Fusco ,terminata la loro avventura a Verona  di conseguenza è terminata anche la mia.”

Raccontaci un po’ dell’esperienza dello scorso anno?

“E’stata un’esperienza altamente formativa per me; vedere da vicino i migliori tecnici e giocatori della serie A ha sicuramente arricchito il mio bagaglio tecnico e professionale.”

Qual’ è la squadra e il giocatore visionato per conto del Verona che ti ha impressionato di più ?

“A parte le top squadre di testa mi è piaciuta molto l’Atalanta di Gasperini  e la Sampdoria di Giampaolo; tra i giocatori Duglas  Costa ,Milinkovic  Savic, Torreira della Samp e  Jankto dell’udinese.Giocatori che hanno avuto valutazioni importanti…!!!”

“Quali sono i modelli di allenatori a parte Pecchia?”

“Sergio permettimi ma Fabio Pecchia  se si guarda oltre la retrocessione  ha fatto un ottimo lavoro ; ha vinto un campionato di B ha lavorato in piazze come Napoli e Real Madrid portando sul campo metodologie all’avanguardia;ha valorizzato dei giovani che la società ha rivenduto in serie A (Bessa, Romulo , Valoti, Casares ,Fares lo stesso KEAN della juve) e’ stato l’unico allenatore delle pericolanti che  ha lottato fino alla fine con una squadra giovanissima e con infortuni determinanti nel finale di stagione e mi riferisco a Cerci e lo stesso KEAN,  ha dimostrato grossa personalità nel gestire una piazza infuocata come Verona perciò posso che dire che per me è stato lui i modello da seguire.”

“Pecchia ti ha parlato di Benitez?”

“Si tante volte un maestro di calcio e di personalità.”

Sarà possibile un tuo coinvolgimento in futuro nello staff tecnico della squadra?

“Innanzitutto spero che Fabio trovi un progetto tecnico che lo soddisfi pienamente,poi per quanto riguarda il mio inserimento nello staff mi piacerebbe continuare a collaborare con lui….magari in campo  al suo fianco…!!!”

Si dice comunque che se dovesse arrivare una chiamata da una panchina soprattutto di serie D accetterai e vero?

“Sergio ho avuto dei contatti ma quest’anno  sembra che le difficoltà’ nei dilettanti  siano ancora più accentuate.”

Tu hai giocato nei professionisti, ma anche nei dilettanti cosa è cambiato rispetto al passato?

“Ti ripeto  è stata un ‘estate calda per i professionisti e per i dilettanti ;tra blocco dei campionati ,ricorsi al tar, eventuali ripescaggi società anche blasonate che hanno fatto fatica ad iscriversi(Nocerina, Agropoli ,Ebolitana) i tempi davvero sono cambiati; oggi una società deve essere gestita come un’azienda solo cosi si potranno evitare questi scenari che non danno sicuramente lustro al sistema calcio.

Il calcio campano con l’uscita di Sarri,il fallimento della tua ex squadra l’Avellino e tutta una serie di sconvolgimenti paga l’approssimazione dirigenziale?

“Il calcio in Italia ha perso tanto con SARRI ma ha guadagnato in popolarità con l’arrivo di CRISTIANO RONALDO e tanti altri campioni e i anche il ritorno di CARLO ANCELLOTTI a Napoli non è poca cosa; l’Avellino ripartirà dalla D con una nuova società cosi come il Bari e il Cesena ti ripeto è la solidità societaria che  alla lunga fa la differenza.”

Benevento e Salernitana si giocheranno un posto al sole come le giudichi?

“Benevento Crotone Verona e Palermo si contenderanno il primo posto in serie B la Salernitana con gli ultimi colpi di mercato si giocherà un posto nei play -off-”

La Cavese è tornata tra i professionisti ,una lieta novella per tutto quel pubblico è  molto esaltante?

“La cavese è tornata dove gli compete per blasone e piazza ,spero che riesca a fare un campionato importante; la scelta del tecnico MODICA  e del DS PAVONE sono una garanzia”

Quando giocavi eri un esterno sinistro, oggi sarebbe sempre quello il tuo ruolo e in quale modulo saresti più adattabile?

“Ho giocato in carriera in tutti i ruoli sulla fascia sinistra è dispendioso e saper crossare fa la differenza…se mi capita di vedere un giovane sinistro naturale con queste caratteristiche diventerà subito un mio pupillo…!!! “Sergio Vessicchio

Categories: CALCIO, SERIE A

About Author