AGROPOLI-BRINDISI,NATIELLO A RDC:”VOGLIAMO IMPORRE IL NOSTRO GIOCO”

AGROPOLI-BRINDISI,NATIELLO A RDC:”VOGLIAMO IMPORRE IL NOSTRO GIOCO”

E’ giunto il momento dell’atto finale di Eccellenza. Questa domenica infatti, ci sarà la prima delle due gare tra Agropoli e Brindisi, che promuoverà una delle due squadre al prossimo campionato di Serie D.

Una sfida complicata per i delfini, che possono coronare una stagione esaltante, andata ben oltre le aspettative di inizio stagione. Sebbene secondo molti l’Agropoli avrebbe dovuto stracciare il campionato infatti, molte sono state le difficoltà che hanno accompagnato la stagione del team del presidente Cerruti.

Ai nostro microfoni, il bomber dei delfini Giuseppe Natiello ci parla della stagione dell’Agropoli, partita tra tante incertezze ed ora giunta alle battute finali.

UN INIZIO TRA LE INCERTEZZE

“Inizialmente il nostro obiettivo non era quello di vincere il campionato. Eravamo una squadra allestita per cercare di fare il meglio possibile, logico che poi quando ci siamo trovati in vetta abbiamo provato a vincere. Ricordo che siamo partiti il 16 Agosto senza sapere che categoria avremmo disputato – spiega Natiello – il primo periodo non è stato facile. Credevamo di accedere alla Serie D, poi il dover disputare l’Eccellenza ha sconvolto tutti i piani societari”.

Natiello, ph Violante

“Fino a dicembre abbiamo giocato ogni tre giorni – continua – non avendo nemmeno la possibilità di allenarci molto. Tuttavia siamo riusciti a fare il meglio possibile, con le otto vittorie di fila siamo balzati in vetta, provando poi senza successo a vincere il campionato”.

ERRORI DA NON RIPETERE

Ora la sfida al Brindisi, e Natiello ci spiega come l’Agropoli dovrà essere bravo a correggere gli errori arrivati nella gara col Roseto: “Non dovremo mai abbassare la guardia, all’andata col Roseto abbiamo avuto due disattenzioni che ci sono costate due gol. Arrivati a questo punto il livello si alza in maniera notevole, dobbiamo capire che qualunque errore può compromettere anche una gara giocata ad alti livelli”.

IMPORRE IL GIOCO…SENZA PAURA

Esultanza Agropoli ph U.S. Agropoli 1921
Esultanza Agropoli ph U.S. Agropoli 1921

Ancora sui pugliesi, squadra di indubbio valore e blasone: “Sono una squadra fortissima, sono partiti nel loro girone per vincere il campionato. Sono attrezzati per questi palcoscenici, quindi dovremo stare molto attenti. Sono convinto che cercheranno di partire a spron battuto – spiega Natiello – provando a chiudere la pratica all’andata. Noi vogliamo provare a fare risultato, del resto anche in campionato abbiamo sempre provato ad imporre il nostro gioco. Il pubblico sarà un fattore per il Brindisi, ma questa può essere un’arma a doppio. Se la gara dovesse mettersi male per loro infatti, l’ambiente troppo caldo potrebbe giocare brutti scherzi”.Fonte il resto del calcio

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author