AGROPOLI, PANINI: “I PLAY OFF NON SERVONO A NIENTE NEPPURE SE LI VINCI”

AGROPOLI, PANINI: “I PLAY OFF NON SERVONO A NIENTE NEPPURE SE LI VINCI”

Per l’Agropoli il campionato si è chiuso con il successo interno contro il Noto. La stagione però non finisce qui, ora ci sono i play off in cui i Delfini dovranno provare a nuotare sino alla finalissima che li porrebbe al primo posto della graduatoria per eventuali ripescaggi.

Giudicare quest’annata risulta complicato. Eravamo partiti, insieme ad altre compagini, come una della squadre che se la poteva giocare fino alla fine“.  A parlare è il capitano dell’Agropoli, Manuel Panini, che fa un po’ il bilancio di questo torneo. “L’inizio è stato terribile, con le prime due sconfitte che ci hanno subito posto nella condizione di inseguitori. Poi le cose non sono andate per il verso giusto, abbiamo cambiato guida tecnica, qualche infortunio importante e la rivoluzione a dicembre, cambio di metodi, di giocatori, non è stato facile trovare il giusto equilibrio sin da subito. Abbiamo avuto un periodo importante, siamo arrivati a due punti dall’Akragas ma loro, ad un certo punto, hanno fatto una campagna acquisti addirittura esagerata, hanno messo il turbo e sono scappati via. Noi per strada abbiamo lasciato qualcosa, come può capitare nell’arco di un campionato, ma e questo lo voglio sottolineare, abbiamo sempre sputato l’anima in campo onorando la maglia. A volte abbiamo giocato bene, altre meno ma l’impegno per questi colori non è mai mancato e questo lo posso dire con certezza. Ho preso la fascia da Michele (Tarallo, ndr), il cui infortunio ci ha penalizzato non poco per la valenza del giocatore e dell’uomo, l’ho portata con orgoglio dando tutto quello che avevo e anche di più. Le annate calcistiche a volte sono così, ti deve andare tutto bene e a noi quest’anno ce ne sono capitate un po’ troppe. Ora ci sono i play off, sulla cui valenza non saprei dire. Non c’è certezza di niente, neppure se li vinci. Noi cercheremo di arrivare alla finale col Rende. A ranghi completi ce la giochiamo anche se avremo un solo risultato a disposizione. Ringrazio i tifosi per il sostegno che non è mai mancato anche nei momenti difficili e dico loro che questa squadra si è andata a prendere un punto a Montalto decisivo, con la situazione creatasi che sapete tutti e dopo essere andata a giocare anche in tredici persone come con la Nuova Gioiese. Non ci sono rimpianti, non possono esserci quando, ripeto, hai dato tutto quello che avevi venendo incontro a tutte le esigenze con professionalità e abnegazione. Giochiamo questo ultimo step e poi tireremo le somme“.

Ermanno Marino

Categories: SERIE D

About Author