AGROPOLI, RIGOLI: “ABBIAMO DATO UNA RISPOSTA A CHI CRITICAVA”

AGROPOLI, RIGOLI: “ABBIAMO DATO UNA RISPOSTA A CHI CRITICAVA”

I miei ragazzi hanno fatto una prestazione di alto livello e penso che abbiano ancora grossi margini di miglioramento“. Queste le parole di mister Rigoli dopo la gara contro la Frattese: Abbiamo – aggiunge – una squadra abbastanza giovane, con Scognamiglio centrale che è un ’92 mentre la regia era affidata ad un ’95“. E in merito ad Esposito: “Non capisco perché un ragazzo come questo non giochi in altre categorie, perché anche la Lega Pro a mio avviso gli può stare stretta. Ma succede solo in Italia perché il calcio inglese e tedesco ci insegna altro. Abbiamo una squadra di alto profilo dal punto di vista umano ed emotivo. Ritengo che contro la Frattese, in una gara tutt’altro che semplice, ha dimostrato il proprio valore. E avevamo Tarallo e Capozzoli fuori, giocatori importanti; inoltre non siamo neppure idonei mentalmente. L’Agropoli ha dato una risposta a tutti quelli che magari la biasimavano, dicendo che aveva perso l’obiettivo, aveva perso qualcosa per strada. Nel calcio esiste però organizzazione, lavoro“. Sorpreso della battuta d’arresto del Torrecuso, Rigoli vuole ora tenersi stretto il secondo posto, piazzamento molto più vantaggioso per i playoff. “Mi sembra strano che il Torrecuso abbia pareggiato ma ormai non mi stupisco più di nulla perché assistiamo a tutto e il contrario di tutto“. Sul secondo posto dice: “C’è il vantaggio, in chiave playoff, per ricaricare le pile, giochi con due possibilità per passare il turno“. In merito a Tarallo, è possibile che il bomber possa tornare in campo per i playoff. “Dovrà sottoporsi ad un nuovo esame strumentale in settimana, ma la ferita non si è ancora sanata. Questi infortuni sono sempre lunghi. Spero – conclude – di poterlo riavere disponibile per i playoff“.

Massimo Poerio

Categories: SERIE D

About Author