AGROPOLI SALTA MAIO,DAL CASTEL SAN GIORGIO NO AI DELFINI, MALAFRONTE AUMENTO IN ARRIVO

AGROPOLI SALTA MAIO,DAL CASTEL SAN GIORGIO NO AI DELFINI, MALAFRONTE AUMENTO IN ARRIVO

Maio in alto Malfronte

L’accordo tra Maio del Castel San Giorgio e l’Agropoli era stato già raggiunto nei giorni scorsi su espressa richiesta dell’allenatore Esposito.Accordo fatto e raggiunto senza casa ad Agropoli e quindi viaggiando.L’arrivo di De Cesare ha bloccato la sua cessione facendo infuriare il ragazzo e il suo procuratore Valentino Viviani.Il Castel San Giorgio è tornato sui suoi passi per espressa richiesta di Ciro De Cesare nel frattempo subentrato a Cerminara e come provocazione aveva richiesto Natiello in cambio(magari).L’Agropoli si è ritirato dalla trattativa anche avendo già chiuso il calciatore e ha fatto un sondaggio per Malafronte che ha lo stesso procuratore di Maio Valentino Viviani.La richiesta dell’Agropoli è stata molto timida ed è servita al giocatore per farsi aumentare lo stipendio visto che sul bravo attaccante partenopeo c’erano anche altre società.Il Castel San Giorgio riesce a mantenere due elementi importanti per la corsa ai play off che il loro procuratore avrebbe spostato viste le richieste.L’Agropoli che avrebbe voluto come 2001 Manzo della Palmese e Ruggiero del Virtus Avellino ha poi virato su altri elementi già arrivati ad Ad Agropoli e per la punta sta puntando su altre direzioni.Questa è la verità basta verificarla con i protagonisti.Il resto sono fake news  e bugie per destabilizzare l’Agropoli la cui società non ha ceduto ai ricatti di accattoni falliti locali,anche quest’anno stanno tentando il solito gioco per ottenere fondi.Puglisi e Cerruti con la loro società forte e seria non cederanno ai ricatti e non cadranno nelle provocazioni.

Categories: CALCIOMERCATO, DILETTANTI

About Author