AGROPOLI A TORRECUSO TRA LE POLEMICHE MA I NUMERI PARLANO A FAVORE DI RIGOLI

AGROPOLI A TORRECUSO TRA LE POLEMICHE MA I NUMERI PARLANO A FAVORE DI RIGOLI

I numeri al momento parlano a favore di Rigoli se si pensa quello che ha trovato e cosa è riuscito a costruire.E’ una follia mettere in discussione un allenatore che almeno per due settimane ha permesso di sognare il primato e ha posizionato la squadra per il secondo posto e ha messo i paletti su di un andazzo che nel corso degli anni si era consolidato. Certo l’Agropoli non gioca un calcio brillante ma sicuramente la squadra ha una sua fisionomia ben definita. L’allenatore ha dato il meglio quando ha avuto gli uomini contati traghettando la squadra nel dopo Pirozzi con giocatori che si tiravano indietro e con il mercato che condizionava.Rigoli si è incartato quando ha avuto a disposizione una rosa ampia e ricca di giocatori importanti.Non perde dal 7 di Dicembre ,a Rende l’ultima sconfitta,segna poco e in casa non riesce ad esprimere un calcio accettabile anche se poi nei pareggi casalinghi con Gioiese e Due Torri meritava ampiamente la vittoria. Rigoli ha avuto la presunzione di non ascoltare la società nel momento topico avocando a se decisioni della dirigenza come l’allontanamento di Alleruzzo indicato dalla società come l’uomo che avrebbe rotto l’equilibrio(la società lo aveva allontanato prima della gara con la Leonfortese per motivi disciplinari) trovando a pretesto appunto l’aspetto disciplinare.In quel momento si è rotto l’asse tra la società e il tecnico.Rigoli ha difeso il suo giocatore ma è finito nell’occhio del ciclone non per la scelta rispettabile,non condivisa dalla società,di tenere il cervo ma per l’atteggiamento che lo stesso allenatore ha avuto con altri elementi.Su tutti l’esclusione costante di Capozzoli e Clara ritenuti dalla tifoseria ma anche dalla società giocatori importantissimi.E se all’allenatore si è giustamente concesso di poter far giocare Alleruzzo per poterlo recuperare  visto l’infortunio(ha una pubalgia cronica e fallisce tutti gli appuntamenti e non per colpa sua ma di Rigoli che insiste ma difficilmente può rimettersi in sesto ) al tecnico nessuno perdona l’esclusione di Capozzoli e l’emarginazione di Clara.Per cui Rigoli è salito sul banco degli imputati non per Alleruzzo ma per Capozzoli e Clara e a margine anche per Scognamiglio uno dei migliori centrocampisti in circolazione ma che lui non vede.No sfugga anche il malcontento che l’opinione pubblica ha per Arena impiegato a più riprese,ottimo calciatore,ma forse non pronto fisicamente.La tifoseria contesta giocatori fuori ruolo,esclusioni eccellenti e mancanza di rispetto verso calciatori che vengono dal professionismo e sono  sbattuti in panchina o in tribuna a favore di altri fuori condizione e infortunati.Tuttavia malumori interni alla squadra  non se ne avvertono.Il gruppo sembra cementificato e unito e questo è un aspetto non trascurabile perchè poi qualsiasi giocatore è stato chiamato in causa o da titolare o da riserva ha dato il massimo. I delfini hanno ottenuto ottimi risultati alternati a figuracce e forse rispecchiano pienamente il carattere divago del proprio allenatore troppo presto contestato al quale va dato comunque il merito di aver rimesso in carreggiata una squadra mortifcata dalla gestione precedente.Non si ha la controprova del fatto che se Rigoli avesse utilizzato i titolari e i giocatori in forma la squadra sarebbe stata più vicina all’Akragas. E dopo una settimana di malumori e critiche ma anche dopo due vittorie consecutive  i delfini calano a Torrecuso.All’andata ci fu l’esonero di Pirozzi,l’anno scorso Pirozzi proprio da Torrecuso avviò una scalata importantissima per i play off(persi proprio contro l’Akragas di Rigoli) con un poker maturato in mezzora. I delfini trovano difronte l’allenatore al quale più sono  affezionata Franco Delli Santi.I tifosi pretendono dall’allenatore che faccia giocare i titolari e i giocatori in forma,mancherà Tarallo ma ci sono molte soluzioni per la sostituzione,il mister ha ha disposizione un ventaglio di soluzioni tali da non far rimpiangere nessuno.Torrecuso è l’ultima chiamata per poter aver l’ultima speranza di vincere il campionato.Rigoli è un tecnico che deve recuperare la fiducia della piazza e quella della società perchè è un allenatore importante con grandi mezzi e l’Agropoli ne ha bisogno.Sergio Vessicchio

Categories: SERIE D

About Author