ALLEGRI SULLA GRATICOLA,SPOGLIATOIO CONTRO,INTERVIENE IL PRESIDENTE

ALLEGRI SULLA GRATICOLA,SPOGLIATOIO CONTRO,INTERVIENE IL PRESIDENTE

La crisi c’è.Allegri è sulla corda e ora si appoggia al milionario contratto che lo regge e che gli sta facendo fare una vita da pascià con la Ambra pronta a consolarlo in qualsiasi minuto.Se fosse un allenatore bravo avremmo detto che ha perso la testa,ma è scarso per cui tutto questo rientra nela normalità e va gestito.Ora la dirigenza si è apertamente schierata con i giocatori che ne contestano i metodi e i continui cambiamenti negativi.Giocatori fuori ruolo,altri deprezzati,altri ancora mortificati,abbandonati e lasciati partire.L’allenatore della Juventus è sulla graticola.Matuidi ha trovato lo spogliatoio che è una polveriera.La proprietà non sta a guardare,il presidente sta operando sotto traccia per cercare di ricucire uno strappo che ormai sembra insanabile.Fino a quanto si è vinto tutto ok nessuno ha potuto parlare,ma le sconfitte,si sa,aprono ferite mai rimarginate e riportano tutti con i piedi per terra.Allegri nello spogliatoio è inviso,ha litigato quasi con tutti i calciatori altri hanno scelto di non andarci allo scontro e sono andati via anzi tempo come Pirlo e Tevez. Il cambiamento di modulo e la distruzione della certezza del modulo del quinquennio scudettato,il 3-5-2,1quello con il quale la Lazio ha umiliato l’altra sera la Juventus.Marotta e Paratici contestano al tecnico il reiterato utilizzo fuori ruolo di Mandzukic e Dybala e i due non fanno mistero del loro  disappunto per lo stesso motivo.Allegri ha le idee confuse,vorrebbe giocare ancora con il controproducente 4-2-3 1,per giocatori e dirigenza è una bestemmia schierare la squadra in questo modo e quindi è evidente una scollatura tra la parte tecnica e la gestione con i calciatori arrabbiatissimi con l’allenatore.Voci di corridoio al momento non parlano di un cambio di panchina anche se il 27 agosto potrebbe essere decisivo.La data è inerente all’avvio della prima pausa stagionale e se la situazione precipitasse ancora di più,non tenendo conto dei risultati contro Cagliari e Genoa potrebbe anche essere presa una decisione importante.Certo se il presidente sta lavorando per ricucire lo strappo vuol dire che la proprietà non sembra particolarmente convinta del cambio di panchina.Sta di fatto che lo spogliatoio è una polveriera,ormai hanno capito proprio tutti quanto è scarso Allegri,ma forse sotto sotto lo hanno sempre saputo e mai potuto dire.Sergio Vesscichio

Categories: SERIE A

About Author