ALLEGRI VUOLE TUTTI I POTERI E UN CONTRATTO DI 4 ANNI,PRONTO SPALLETTI

ALLEGRI VUOLE TUTTI I POTERI E UN CONTRATTO DI 4 ANNI,PRONTO SPALLETTI

Per rimanere vuole tutti i poteri e 4 anni di contratto.Al peggio non c’è mai limite.Questa la richiesta fatta da Allegri per poter rimanere alla guida della Juventus. A meno di impazzimenti dei dirigenti non crediamo che la Juventus possa accettare una simile richiesta fatta probabilmente perchè lo stesso Allegri per colpa del quale lo scudetto è ancora in dubbio e a marzo ancora non ha uno schema definito e un progetto tattico ha capito che nello spogliatoio non ha estimatori e la società intende cambiare.I troppi litigi di quest’anno,le certezze tolte alla squadra e soprattutto il modo di porsi con dirigenti e giocatori sono le cause del divorzio ormai annunciato.Nemmeno Allegri ha più piacere di restare sulla panchina più importante d’Italia.I suoi limiti lo mettono davanti ad un bivio,accettare le condizioni e scendere a compromessi con i senatori o andare via.Ora stanno tutti zitti perchè la squadra è ancora in corsa su tre fronti dopo aver perso la supercoppa proprio per colpa di questo allenatore scarso e impreparato anche se le esternazioni soprattutto di Bonucci hanno lacerato ancora di più l’ambiente bianconero e il suo allenatore anche perchè la società subito dopo le liti,Cuadrado,Lichesteiner,Dybala e Bonucci ha parlato di contratto con tutti loro arrivando ad un sicuro rinnovo pluriennale per tutti loro ma non solo,Marchisio l’uomo più avverso al tecnico in questi anni ha ottenuto garanzie per un rinnovo quasi a scadenza di carriera.L’orientamento della società è ormai molto diretto.Allegri vorrebbe fare piazza pulita come fece al Milan smantellando la squadra e consegnando primati e posizioni proprio alla Juventus,questo a Torino non si verifica anche se le fughe di Pirlo e Tevez sono state causate proprio da lui e ora la scoietà si mette al riparo. Quest’anno troppe situazioni si sono verificate pubblicamente cosa insolita per la Juventus e questo ha portato la dirigenza a guardarsi intorno. Spalletti,il cui procuratore è amico fraterno di Marotta,è il profilo giusto secondo la dirigenza bianconera che sogna anche Sarri in rotta di collisione con De Laurentis il quale vorrebbe sostituirlo con Maradona e Mazzarri un vecchio pallino di Paratici e Marotta. Da considerare anche lo scadimento di Allegri nei gusti dei tifosi ma questo c’entra poco e la società non ne tiene conto.L’attuale allenatore bianconero paga anche la distruzione del modulo che ha portato ai 5 scudetti consecutivi il 3-5-2 cosa non accettata ne dalla squadra ne dalla dirigenza.Sergio Vessicchio

Categories: EDITORIALE, SERIE A

About Author