BATTIPAGLIESE, VISCIDO: “MI FA MALE LA SCONFITTA COL CERVINARA MA STAGIONE PIU’ CHE POSITIVA, VOGLIO RESTARE IN BIANCONERO”

BATTIPAGLIESE, VISCIDO: “MI FA MALE LA SCONFITTA COL CERVINARA MA STAGIONE PIU’ CHE POSITIVA, VOGLIO RESTARE IN BIANCONERO”

Termina anzitempo l’avventura della Battipagliese nella lotteria dei play-off. Le zebrette, infatti, dopo aver concluso la stagione regolare al terzo posto in classifica ad un punto di ritardo dal Sorrento, hanno affrontato l’Audax Cervinara perdendo al Pastena con il risultato di 3 a 0.

Una stagione, comunque, positiva per la società di Palmentieri, che è arrivata in Eccellenza passando dal ripescaggio e dalla rinascita nel luglio del 2016. Tra le fila della formazione bianconera c’è un battipagliese DOC: Filippo Viscido, che in esclusiva per la nostra redazione ha commentato la stagione della Zebra: “Credo che questa stagione sia più che positiva: una società  partita da zero, il cui programma era quello di ripartire dalla Promozione, ma con il grande impegno della società e del presidente Palmentieri hanno avuto la forza di ripartire dall’Eccellenza facendo un grande campionato. Il girone di andata e un superlativo girone di ritorno, dopo un grande mercato con acquisti di spessore e categoria superiore che hanno dato quel giusto guizzo che serviva per cambiare marcia. Infatti conti alla mano la Battipagliese nel girone di ritorno è prima in classifica, quindi credo sia doveroso fare solo un plauso a questa squadra”. Un balzo dalla Promozione all’Eccellenza con la possibilità di continuare il cammino verso la D: “Rimpianti? Credo siano relativi, visto che  il futuro passava dalle mani nostre e solo noi potevamo farci del male. Abbiamo affrontato un’ottima squadra con elementi di valore che con le giuste motivazioni hanno portato a casa il risultato che sulla carta era insperato. A me personalmente fa male per com’è venuta la sconfitta per due fattori: il primo è che sono un battipagliese, il secondo è che so quanti sacrifici abbiamo dovuto affrontare. l’intero organico, per arrivare bene ai play-off. Alcuni episodi ci hanno condizionato l’esito della partita il cui risultato lo vedo un po’ bugiardo, ma fa parte del calcio e bisogna dar merito anche agli avversari”. 

Una stagione composta da tante vittorie, da sconfitte pesanti, ma qual è stata la partita più importante? “La partita più  importante credo sia stata proprio quella contro l’Ebolitana al Dirceu dove abbiamo riscattato la sconfitta della partita di andata e portato a casa il derby, molto sentito dalle due compagini. Trovavamo un’ottima Ebolitana ancora imbattuta formata da un ottimo organico che alla fine ha meritato di vincere il campionato, ma credo comunque che questa sia stata la partita più emozionante dell’intera stagione sia per società  che per tifosi”.

E dopo aver archiviato la stagione appena conclusa è tempo di proiettarsi verso il futuro: “La società credo si stia già muovendo per il futuro e sicuramente vuol portare in alto questa Battipagliese. Il presidente Palmentieri è una persona seria e caparbia e sono convinto che riporterà  la società dove merita”. Questo per quel che riguarda la squadra, ma per quel che riguarda Pippo Viscido: “Io per il momento mi godo la famiglia e le vacanze come giusto che sia ma al momento opportuno rientrerò nelle righe per mentalizzarmi al mondo calcistico, spero con tutto il cuore di rimanere nella mia amata Battipagliese dove si è riacceso l’entusiasmo anche del pubblico che merita altre categorie. Per ora ripeto mi godo le vacanze se la Battipagliese mi darà riconferma io sono qui e darò tutto me stesso per la società e il mio paese che merita tanto”.

Cristina Mariano – Sportcampania.it

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author