CALCIO MALATO IN SERIE D: “SE LA PROCURA LA DAI A ME TI FACCIO FIRMARE E GIOCHI ANCHE”

CALCIO MALATO IN SERIE D: “SE LA PROCURA LA DAI A ME TI FACCIO FIRMARE E GIOCHI ANCHE”

Ancora porcherie nel calcio dilettantistico, ancora raccomandazioni, ancora tangenti richieste da procuratori, dirigenti e allenatori. Lo scandalo che sta divorando il calcio delle serie minori non accenna a placarsi e molti calciatori stanno appendendo le scarpe al chiodo in tenera età per aver avuto a che fare con persone sbagliate. Dopo le denunce di Salvatore Gallo, Simone Petricciuolo e Oreste Annese, la giornalista Valeria Iuliano ha pubblicato sul suo profilo Facebook una denuncia anonima che sta già facendo molto discutere:

Società di Serie D campana

Giocatore under già seguito da un procuratore va in questa società in estate, piace tantissimo all’allenatore della stessa che lo vede addirittura negli 11 titolari, così gli viene dato l’ok per farlo firmare.
Un finto okay. Il Ds dice: “Se la procura la dai a me ti faccio firmare e giochi anche”. Il ragazzo, avendo un accordo con un’altra persona che segue i suoi interessi, va via.

Questi dirigenti dovrebbero sparire dal calcio. Sono il marcio di questo ambiente. In questa circostanza la meritocrazia dov’è? Un esposto alla LND e alla FIGC ci vorrebbe proprio.

About Author