CALPAZIO, LA RABBIA DI MR.VOZA: “DERUBATI DA UN ARBITRO SCARSO E IN MALAFEDE SU UN CAMPO NON REGOLAMENTARE”

CALPAZIO, LA RABBIA DI MR.VOZA: “DERUBATI DA UN ARBITRO SCARSO E IN MALAFEDE SU UN CAMPO NON REGOLAMENTARE”

Per tutto l’anno abbiamo intervistato un Gaetano Voza pacato, lucido e diplomatico. Stavolta il tecnico della Calpazio, all’indomani della sconfitta densa di polemiche a Positano, costata l’Eccellenza, ci va giù duro: “Abbiamo perso, ma invito a chi non c’era allo stadio a guardarsi la partita e dire o meno se siamo stati derubati, da un arbitro in malafede in un campo non regolamentare. Non era mai successo che il mio vice Massimo Marino, provvisto di tesserino FIGC, non potesse stare in panchina dopo la mia espulsione: così non ho potuto fare le mie sostituzioni e giocarmi la partita, rovinata da un gol in fuorigioco. Peccato perché questo Positano non era più forte di noi: Meritavamo noi l’Eccellenza, privataci da un arbitro di Monza evidentemente scarso. E menomale che doveva essere il meglio possibile per una finale play off.

Francesco Vinci – (paestum in rete)

Categories: PROMOZIONE

About Author