CAOS LEGA PRO! NON PASSANO I RIPESCAGGI, GIOCATORI E ALLENATORI ANNUNCIANO LO SCIOPERO

CAOS LEGA PRO! NON PASSANO I RIPESCAGGI, GIOCATORI E ALLENATORI ANNUNCIANO LO SCIOPERO

Solo la Triestina ripescata, no al Rende per una fideiussione ritenuta non idonea, respinta inoltre la richiesta di riapertura ai ripescaggi che avrebbe consentito a società virtuose come Vibonese, Forlì, Lumezzane e Potenza di partecipare al prossimo campionato professionistico di Serie C, che così sarà composta solo da 56 squadre. I motivi della mancata riapertura dei ripescaggio, decisa oggi dal Consiglio federale della Figc, hanno causato un nuovo ‘Aventino’ dell’Assocalciatori, i cui vertici a partire dal presidente Damiano Tommasi, sono usciti anzitempo dalla riunione per protesta. Questo il comunicato emanato pochi minuti fa dall’ANSA. In questo momento l’AIC, rappresentata da Damiano Tommasi, ha annunciato uno sciopero in quanto la mancanza dei ripescaggi lascerebbe a casa più di 100 giocatori, una sessantina di allenatori e membri dei vari staff tecnici. Cosa ancor più grave secondo l’AIC, la decisione di posticipare dal 21 agosto al 16 settembre la scadenza per il pagamento degli stipendi di giugno, dando così più margine ai club ancora in difficoltà. Mentre stiamo scrivendo questo articolo la riunione è ancora in corso e andrà avanti per le lunghe. Non si escludono colpi di scena data la situazione di forte caos che si sta vivendo negli uffici della Capitale. Francesco Nettuno

Categories: LEGA PRO, SERIE D

About Author