CASERTANA, L’AMAREZZA DI ZAVETTIERI: “HO MANTENUTO LA MIA PAROLA E ADESSO MI RITROVO DISOCCUPATO, AVREI MERITATO UN COMPORTAMENTO DIVERSO”

CASERTANA, L’AMAREZZA DI ZAVETTIERI: “HO MANTENUTO LA MIA PAROLA E ADESSO MI RITROVO DISOCCUPATO, AVREI MERITATO UN COMPORTAMENTO DIVERSO”

Nunzio Zavettieri al momento della presentazione

In questi giorni è passato in secondo piano il mancato arrivo sulla panchina della Casertana di mister Nunzio Zavettieri. Fu scelto dall’allora presidente Giovanni Lombardi e dopo essere stato anche presentato a stampa e tifosi non si sono più avute notizie. A distanza di qualche settimana è tornato a parlare il tecnico calabrese sia con il Mattino che con Tuttocasertana. Una intervista che fa chiarezza sulla vicenda. “Non voglio fare nessuna polemica nei confronti del nuovo presidente anche perché l’ho visto solo quella volta alla presentazione e gli auguro il meglio. Francamente sono deluso e amareggiato per come si è svolta la vicenda. Le motivazioni che sono state date per il mancato arrivo a Caserta non mi appartengono ed è giusto per rispetto dei tifosi della Casertana chiarire. Con Lombardi raggiungemmo l’accordo sulla parola, parlammo di fare un campionato di vertice, avrei portato due collaboratori e non uno di più. La seconda settimana mi dissero che avremmo fatto un campionato con i giovani e allestito una buona squadra. Da quel momento non ho più sentito nessuno. Mi chiesero di venire da solo e non avrei avuto problemi a farlo. Accettai di lavorare con i loro collaboratori perché volevo fortemente la Casertana. Poi sono stato richiamato e mi dissero che probabilmente avrebbero preso un allenatore diverso, la mia disponibilità era totale indipendentemente del progetto. Non era un problema economico né progettuale. Non voglio fare polemiche, ma il tempo è galantuomo. Dal 18 giugno non ho più ricevuto chiamate. Lascio giudicare gli altri. C’è stato sicuramente un problema di corretta comunicazione nei miei confronti. Ho mantenuto la mia parola e adesso mi ritrovo disoccupato. Auguro alla Casertana migliori fortune, ma nessuno deve offuscare la mia onestà morale. Come persona avrei meritato un comportamento diverso. Sono deluso e dispiaciuto dal punto di vista professionale perché deciso a venire a Caserta con grande entusiasmo in una piazza così importante e ambita”.

sportcasertano

 

Categories: LEGA PRO

About Author