CAVALLINI ATTACCA IL NOLA: “LA SOCIETA’ MI HA DELUSO PRENDONO IMPEGNI CHE NON MANTENGONO, SPARITE DAL CALCIO”

CAVALLINI ATTACCA IL NOLA: “LA SOCIETA’ MI HA DELUSO PRENDONO IMPEGNI CHE NON MANTENGONO, SPARITE DAL CALCIO”

Il difensore Raffaele Cavallini ai microfoni dei colleghi di Tuttoeccellenza attacca duramente la dirigenza del Nola che nelle settimane precedenti si rese protagonista anche di dichiarazioni poco edificanti nei confronti degli arbitri e sulla regolarità del campionato lasciando basita l’intera campania calcistica. Ebbene dopo la caduta di stile nel dopo partita di Battipaglia ecco arrivare le dichiarazioni choc dell’oramai ex difensore dei bianconeri Cavallini che lancia un attacco durissimo alla dirigenza nolana rea di non aver rispettato gli accordi: “La società, con il mio stipendio, ha comprato due difensori visto che l’obiettivo stagionale è già raggiunto, o quasi. Io con la piazza di Nola (tifosi e squadra) sono stato benissimo, infatti ringrazio ogni singola persona, ma la società mi ha deluso mandandomi a casa senza un perchè e in più mi dicono che non hanno soldi per pagarmi. Io vorrei dire a queste persone che non hanno soldi è meglio che non si prendono impegni che promettono ai calciatori stipendi e garanzie e invece a metà campionato ti cambiano versione. Allora direi sparite dal calcio. Faccio un in bocca al lupo ai compagni e  tifosi.” Cavallini uno dei migliori difensori del panorama calcistico dilettantistico che sempre si è distinto anche in categorie superiori lancia un monito ben preciso precisando i motivi del suo addio “forzato” dal Nola. Un monito tagliente, ben preciso, ma che fa rumore. Sergio Vessicchio

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author