CAVESE, CAMPITIELLO: “SE LA CAVESE NON VIENE RIPESCATA IN LEGA PRO LASCIO IL CALCIO”

CAVESE, CAMPITIELLO: “SE LA CAVESE NON VIENE RIPESCATA IN LEGA PRO LASCIO IL CALCIO”

Con la Paganese che ha ufficialmente rinunciato all’iscrizione in Lega Pro, l’attenzione si sposta su un’altra compagine campana che invece ambisce fortemente al terzo livello calcistico italiano, ossia la Cavese. Difatti i campani, vincitori della finale playoff di Serie D contro la Frattese, rischiano di essere estromessi dalla griglia di squadre che possono essere ripescate a causa di problemi legati alla Co.Vi.Soc e alle infrastrutture. Intercettato dai nostri microfoni, si è espresso su questa situazione il presidente metelliano Domenico Campitiello (Ex n°1 del Taranto)il quale ha fortemente investito nel progetto Cavese e che non vuole assolutamente rinunciare alla Lega Pro: “Le problematiche inerenti alla Co.Vi.Soc. mi giungono nuove, mentre per quanto riguarda le infrastrutture stiamo provvedendo a metterci in regola. Non vedo, qualora la Cavese fosse estromessa dal novero delle aventi diritto, quale compagine potrebbe mai essere ripescata in quanto, nel corso degli anni, la Cavese ha dimostrato di essere una società solida e sempre attenta alle scadenze. Qualora questo scenario dovesse concretizzarsi lascerei la società in quanto, se la Lega Pro non vuole tra le sue squadre una società sana e solida come la Cavese, non avrebbe senso continuare ad investire in questo sport”.

 

Categories: SERIE D

About Author