COPPA ITALIA ECCELLENZA VOLLA BEFFA L’HERCULANEUM E VA IN FINALE CON LA SCAFATESE

COPPA ITALIA ECCELLENZA VOLLA BEFFA L’HERCULANEUM E VA IN FINALE CON LA SCAFATESE

Sfuma il sogno finale di Coppa Italia per l’Herculaneum, proprio sul più bello. Dopo il 3-3 del Solaro, arriva un pesante 4-1, allo “Stadio Borsellino” di Volla è debacle granata e la Virtus vola in finale contro la Scafatese, uscita vincitrice dal doppio confronto contro il Gragnano. Era emergenza per Ulivi e si è visto in campo, mancavano gli squalificati Salvati, Orefice, Pallonetto e Cozzolino: l’assenza dei quattro titolari è stata fondamentale.

GLI SCHIERAMENTI: Ulivi cambia modulo, passando al 4-2-3-1, scegliendo Merolla terzino destro, Imparato esterno d’attacco e Ramondo punta centrale. Davanti a Capece hanno giocato Merolla, Cipolletta, De Fenza e Incarnato in difesa, Falanga e Basso a centrocampo, Pianese, Caso Naturale e Imparato alle spalle di Ramondo. 4-3-3 per la Virtus con De Michele che opta per Carnicelli in avanti, affiancato da Solano e Polverino, tra i migliori dei suoi.

AVOLIO SPEZZA L’EQUILIBRIO – Nei primi 25 minuti è l’equilibrio a farla da padrone, non arrivano occasioni degne di nota e ci sono pochissimi tiri in porta da entrambe le parti, al 28′ Avolio firma il gol dell’1-0, deviando in porta un angolo di Barone, la difesa granata è disattenta e l’equilibrio viene spezzato. I biancazzurri prendono campo e l’Herculaneum non reagisce, Fontanarosa sfiora l’incrocio con un tiro a giro, mentre al minuto 37 ancora Barone realizza un dubbio rigore procurato da Merolla per un fallo su Polverino. Qualche minuto dopo Capece devia sul palo una punizione di Barone dal limite, mentre nel finale è nuovamente miracoloso, sempre sul numero 4. Al riposo si va sul 2-0.

LA RIPRESA – Pronti-via e arriva subito il 3-0. Questa volta Capece atterra Polverino in area, il rigore è solare e dal dischetto realizza Carnicelli al minuto 46. La botta è pesante per i ragazzi di Ulivi che non riescono a reagire, gli ingressi di Alberto e Caiazzo non cambiano molto le sorti della gara ed è anzi il Volla ad andare più volte vicino al 4-0 con Carnicelli. Al minuto 83 Caso Naturale accorcia le distanze su punizione, ma solo due minuti dopo le flebili speranze di rimonta che si erano create vengono distrutte dal “gollonzo” di Liccardi del 4-1, seguito ad un clamoroso errore difensivo granata.

VIRTUS VOLLA – ASD A.V. HERCULANEUM 1924: 4-1.

VIRTUS VOLLA: Navarra, Fontanarosa, D’Abronzo, Barone Lumaga (75′ Gioielli), Biancolino, Aliperta, Loreto, Avolio, Solano, Polverino (60′ Ammaturo), Carnicelli (68′ Liccardi). All.: Ivan De Michele. A disp.: Pardo, Prisco, Silvestro, Vitagliano.

A.V. HERCULANEUM 1924: Capece, Merolla (52′ Alberto), Incarnato, Falanga, Cipolletta, De Fenza, Caso Naturale, Imparato (57′ Caiazzo), Ramondo, Pianese, Basso (85′ Reppucci). All.: Gerardo Esposito. A disp.: Bencivenga, Raia, Cefariello, Liguori.

ARBITRO: Nicola Di Giovanni (Caserta).
ASSISTENTI: Santo Zanfardino (Frattamaggiore), Antonio Di Lauro (Frattamaggiore).

MARCATORI: 28′ Avolio (V), 37′ Barone Lumaga (rig.) (V), 46′ Carnicelli (rig.) (V), 83′ Caso Naturale (H), 85′ Liccardi (V).

NOTE: Giornata di pioggia, campo in ottime condizioni. Partita a porta chiuse. Ammoniti: Merolla, Falanga, Caso Naturale, Capece (H), Polverino (V). Recuperi: 3′ pt, 3′ st. Angoli: 4-4.

Categories: ECCELLENZA

About Author