COSTA D’AMALFI CHE FAVOLA,E’ IN FINALE DI COPPA ITALIA

COSTA D’AMALFI CHE FAVOLA,E’ IN FINALE DI COPPA ITALIA

Nell’ambito delle due partite il Costa D’Amalfi ha meritato di andare in finale.Il 3-0 dell’andata poteva essere ancora più rotondo e doveva essere suffragato da un calcio di rigore netto non concesso agli uomini di Ferullo a metà primo tempo della gara odierna sull’1-0 per il Santa Maria passato in vantaggio con gigante Itri.Lo scadente arbitro ha sorvolato in maniera pazzesca,Guillari lanciato in maniera sontuosa da Iommazzo viene steso dal portiere,rigore ineccepibile,l’arbitro sorvola,scandaloso.Vergogna.Oggi il Santa Maria ha confermato di essere un ottimo organico pronto per vincere il campionato. Pirozzi ha lasciato in panchina i leader della squadra Margiotta e Capozzoli entrati sull’1-0 a mezzora dalla fine.Capozzoli ha spaccato la gara giocando ai suoi livelli e facendo ammattire i difensori del Costa D’Amalfi.In 5 dietro per difendere il 3-0 dell’andata e per tutto il corso della gara i costierini tengono fede ai dettami del tecnico che aveva preparato la partita sul contenimento e le ripartenze. E su questo credo hanno trovato la finale.Il buco è a centrocampo dove Lettieri si trascina con il suo enorme peso e la sua scadente tenuta atletica. Poi è scarso e per dirla nel gergo dei calciatori:”fa per e per” tradotto in italiano: “Fa piede su piede”.Un altro calciatore a centrocampo avrebbe reso meno problematica la qualificazione alla finale.Non imposta,non dribbla,non sa scaricare il pallone nemmeno a tre metri.Sui suoi piedi la palla del pareggio ad inizio ripresa con le sue taccole al posto dei piedi spedisce fuori. Questo continua a giocare invece di trovarsi un lavoro.Ma come mai gioca se è così scarso e non siamo gli unici a dirlo? Il suo dirimpettaio Masocco,arrivato da poco da Brindisi, è solo il lontano ricordo del giocatore ammirato l’anno scorso e il Santa Maria perdeva molto a centrocampo Meno bravi ma molto squadra gli ospiti e il Santa Maria fallisce la rimonta segnando con Della Torre nel secondo tempo,scatto palla al piede di Capozzoli e palla sul piede del esterno giallorosso che spinge in rete.Non bastano altri 20 minuti ai giocatori locali per pareggiare i conti dell’andata nonostante la posta in palio fosse alta.Tuttavia hanno dimostrato con un ottimo gioco e tanto agonismo di meritare la prima posizione in classifica.I meriti del Costa D’Amalfi sono infiniti.Il 3-0 dell’andata si legittima proprio nella gara di oggi,I giocatori non si sono fatti condizionare dalla partita di campionato persa proprio qui meno di 15 giorni fa con 4 goal sul groppone e soprattutto hanno dato ascolto al tecnico Ferullo capace di costruire un dispositivo tattico da non poter subire 3 goal.Ora la squadra della costiera più bella se ne va in finale con l’augurio di tutta la provincia di Salerno.Complimenti e in bocca al lupo.La favola continua.Sergio Vessicchio

Categories: CALCIOMERCATO, DILETTANTI

About Author