COZZA NEL FUTURO DEL MESSINA, SARA’ LUI IL NUOVO ALLENATORE DEI PELORITANI

COZZA NEL FUTURO DEL MESSINA, SARA’ LUI IL NUOVO ALLENATORE DEI PELORITANI

In attesa dell’incontro in programma domani mattina con il sindacoCateno De Luca, il presidente del Messina Pietro Sciotto sta muovendo i primi passi a meno di una settimana dalla scadenza per l’iscrizione al campionato nazionale di Serie D.
Negli ultimi giorni, infatti, si sono notevolmente intensificati i contatti tra il massimo esponente del club siciliano e Carmelo Rappoccio, ex dirigente di Hinterreggio Palmese, che in riva allo Stretto ricoprirà il ruolo di direttore sportivo. Un feeling nato già lo scorso anno, quello tra Sciotto e Rappoccio, con quest’ultimo presente sia durante il ritiro pre-campionato in Sila, che sugli spalti in occasione di diverse gare del Messina in Calabria e non solo.
Con Rappoccio, il primo candidato alla panchina del Messina, e di conseguenza alla successione del tecnico Giacomo Modica, è un nome che nell’ambiente peloritano per certi versi nessuno si aspettava: l’ex capitano della Reggina Ciccio Cozza, ad un passo dal team biancoscudato. Sulla sponda calabrese danno per fatto il trasferimento, tanto che Cozza nelle scorse ore è già stato a Messina per verificare la possibilità di sposare il progetto del club peloritano.
Classe 1974Cozza è reduce da un’esperienza alla guida del Taranto, in Serie D, durata meno di un mese (una vittoria e due sconfitte), mentre nella stagione precedente aveva vinto il massimo torneo dilettantistico con la Sicula Leonzio. In passato ha guidato anche il Catanzaro, conquistando una promozione in Serie C dalla Seconda Divisione, il Pisa(dove fu esonerato), e la Reggina, centrando i play-off in Serie D e perdendo contro laCavese
Il tecnico cosentino, avrebbe chiesto ai vertici dell’Acr determinate garanzie sul budget e sulla costruzione dell’organico: della stagione precedente dovrebbero restare solamente il portiere Federico Meo (2000), il difensore centrale Carmelo Bucca (1998), l’eclettico Damiano Lia (1997), il terzino sinistro Santino Misale(1995), la mezzala Giovanni Lavrendi (1986) e l’esterno d’attacco Biagio Carini (1999). Mentre sembrano destinati ad altri lidi il mediano Giovanni Balsamà (2000), corteggiatissimo tra i professionisti, e l’attaccante Agostino Mascari (1999).
Già sarebbe pronta la lista della spesa” di Cozza Rappoccio: dai portieri Christian Biondi Paolo Pellegrino ai difensori Danilo CucinottiAlessio De BodeSalvatore Scoppetta e Paolo Lomasto, passando dai centrocampisti Davide CorsoCosimo ForgioneEdoardo CatinaliAntonio Crucitti e Giuseppe Savanarola, al terzino Gabriele Cacciola, arrivando agli attaccanti Alessio CicconeLuciano RabbeniFabio OggianoMattia Gallon, Christian Tiboni e Salvatore Molinaro.
A ricoprire il doppio incarico di segretario e direttore generale sarà l’esperto MassimoBandiera, con un’esperienza quasi ventennale nel mondo del calcio con ViareggioRegginaHinterreggioCosenza e Siracusa. Il nuovo team manager, invece, sarà Gianfranco Laganà, ex allenatore del Città di Messina.

messinanelpallone.it

Categories: SERIE D

About Author