DOMANI MOGGI A COPERCHIA PRESENTA IL SUO ULTIMO LIIBRO: “IL PALLONE LO PORTO IO”

DOMANI MOGGI A COPERCHIA PRESENTA IL SUO ULTIMO LIIBRO: “IL PALLONE LO PORTO IO”

IO E MOGGIDopo aver difeso la Juventus a tutti i livelli prendendosi anche un ingiusta condanna sportiva e una radiazione iniqua e pretestuosa ,dopo essere passato per quello che non era e dopo che l’opinione pubblica si è resa conto della sua acclarata innocenza Luciano Moggi intrapresa la strada del giornalismo e della cultura. Ha già scritto due libri oltre a collaborare quotidianamente con Libero il giornale che subito credette alla sua innocenza come illustre penne nazionali e internazionali come Giorgio Tosatti ed Enzo Biagi  con Olivero Bea e tanti altri.E dopo aver dimostrato in tribunale che ad imbrogliare erano gli inquirenti che scartavano le intercettazioni che avrebbero scagionato lo stesso Moggi finiti poi sotto inchiesta ha di fatto crollare il ponte accusatorio pubblico e penale e ora aspetta che tutti gli chiedano scusa. Chi non deve chiedergli scusa è il popolo Juventino che da sempre non ha creduto alla sua colpevolezza avendo capito il perchè di calciopoli e lo ha osannato e su questa spinta Luciano Moggi ha agito sia in pubblico che in tribunale facendo venir fuori la verità. E le motivazioni delle sentenze parlano chiaro. Nessun reato ne sportivo ne penale.La frode non si configura in un nessuna motivazione di condanna. Nessun sorteggio truccato,nessun flusso di danaro,nessuna partita ne comprata ne venduta,nessun campionato falsato. Per questo Moggi può camminare a testa alta,scrivere su giornali e libri,quello che presenta domani si chiama: “Il pallone lo porto io“e nessuno è capace ne in pubblico ne in privato di dire quale colpa ha Moggi,di portare qualche circostanza di colpevolezza tanto è vero che la Juventus,esclusa dal processo penale in primo grado,ha chiesto alla federazione 440 milioni di risarcimento per i danni che i predecessori di Tavecchio hanno fatto alla società.A Coperchia e Pellezzano come in tutta Italia sarà accolto alla grande con tifo da stadio e grande accoglienza. Moggi è diventato più popolare adesso di prima perchè vivisezionata  la sua vita a tutti i livelli si sono accorti della grandezza,dell’onestà e del perbenismo di un uomo che veniva etichettato come il male assoluto nel calcio ma che poi si è rivelato essere solo una vittima di chi ha buttato soldi nel calcio e non vinceva per incapacità e oggi sono ingloriosamente fuori dal calcio con debiti mentre Moggi ovunque va è esaltato.Non poteva esserci soddisfazione migliore per il direttor Moggi il più grande di tutti.Lo ha detto il campo ecco perchè oggi può dire che  il pallone lo porta lui.Sergio Vessicchio

MOGGI ALLO STADIOVenerdì 19 alle ore 18,30 nel boccidromo comunale.Ci sarà l’assessore comunale allo sport Michele Murino ad accogliere il 19 Dicembre, all’interno della Sala Conferenze del Dopolavoro di Coperchia a Pellezzano, l’arrivo di uno dei nomi piu’ famosi e discussi del calcio italiano: Luciano Moggi. L’ex Direttore della Juventus, grazie all’impegno del Club Juventus del comune della Valle dell’Irno, sarà a Pellezzano per la presentazione in esclusiva in Provincia di Salerno del libro “IL PALLONE LO PORTO IO”.Insieme con mogi Penta e Prioreschi.L’appuntamento, patrocinato dal Comune di Pellezzano, rappresenta un evento di grande risalto per tutto il mondo del calcio e dello sport che ha nel nome di Luciano Moggi uno dei simboli capaci, a distanza di anni, di dividere tifosi ed appassionati. L’incontro sarà moderato da Roberto Guerriero e vedrà la partecipazione di Pasquale Gallo 

Categories: NOTIZIE VARIE

About Author