ERCOLANESE, MR.VITTER: “IMPOSSIBILE RINUNCIARE A QUESTA PIAZZA, NON HO ESITATO UN SECONDO AD ACCETTARE”

ERCOLANESE, MR.VITTER: “IMPOSSIBILE RINUNCIARE A QUESTA PIAZZA, NON HO ESITATO UN SECONDO AD ACCETTARE”

Dopo aver perso il playoff con la Virtus Volla l’Herculaneum 1924 non si è mai fermata, lavorando sin da subito alla stagione entrante. Ripartire dagli errori commessi in passato, cercando di migliorare sempre: è questa la mission della società granata che vuole vivere l’annata 2015/2016 ad altissimi livelli. Ieri pomeriggio, negli uffici della società del presidente onorario Alfonso Mazzamauro si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della stagione 2015/2016, occasione per presentare ufficialmente agli organi di stampa campani il nuovo allenatore Pasquale Vitter ed il direttore sportivo Marco Mignano. Presenti alla conferenza stampa il presidente Francesco Annunziata, il presidente onorario Alfonso Mazzamauro, il direttore sportivo Marco Mignano, mister Pasquale Vitter, il consigliere della società Ciro Mazzamauro e Nando Salvati, che farà parte della famiglia granata anche la prossima stagione. Tantissimi gli argomenti trattati in una conferenza stampa che è durata più di un’ora (ripresa dalle telecamere di Fuori Area Calcio): dall’esoso fitto del campo al rapporto con i tifosi, dal settore giovanile ai programmi futuri, senza dimenticare i ringraziamenti a chi ha fatto parte dell’Herculaneum ed è appena andato via.

A prendere parola per primo è stato il presidente onorario Alfonso Mazzamauro:”Abbiamo vissuto una stagione da protagonisti e l’anno prossimo cercheremo di fare meglio, puntiamo a migliorarci anno dopo anno, senza nasconderci. Ho puntato su Marco Mignano in qualità di direttore sportivo e assieme a lui abbiamo scelto mister Pasquale Vitter, a mio avviso sono le persone giuste per puntare a risultati importanti. Ringrazierò sempre Piero Ulivi che ha contribuito in gran parte agli ottimi risultati ottenuti, ma il ciclo era finito e penso di aver fatto la scelta giusta con Vitter, uomo d’esperienza. Continueremo ad investire su Ercolano, nonostante le tante problematiche che viviamo quotidianamente, credo in questa città e nei nostri splendidi tifosi, ma sicuramente c’è bisogno di cambiamenti. Sono contento per l’elezione a sindaco di Ciro Buonajuto, è un ragazzo in gamba e spero che ci possa dare una grossa mano, sicuramente ci vedremo con lui per parlare di queste problematiche. La società Herculaneum paga 17.000 euro di fitto annuo per il “Solaro” e non ha la possibilità di operare dei cambiamenti e la squadra degli Allievi non può giocare in casa, ma deve emigrare a Torre del Greco. E’assurdo poi che non possiamo nemmeno costruire una nostra scuola calcio, pur pagando ben 17.000 euro, ma sono convinto che il nuovo sindaco ci aiuterà. In passato ho chiesto al Comune se fosse possibile costruire una tribuna stampa a mie spese, ma non ho avuto risposta positiva, la stessa che ho ricevuto in merito alla tribuna ospiti che vorrei costruire per un eventuale salto di categoria. Paghiamo anche la vigilanza impostaci dal Comune, mentre troppo spesso allo stadio su circa 700 spettatori, registriamo il 10 % di paganti, abitudine da cambiare. Chi resterà ad Ercolano dovrà avere la giusta mentalità, quella che ha Nando Salvati, che di sua spontanea volontà ha chiesto una riduzione del suo rimborso perchè ha capito i nostri sacrifici. Siamo una società solida e sempre in regola con i pagamenti, per noi è motivo di vanto e lo dovrà essere anche per chi accetta di entrare nella nostra famiglia. Stiamo costruendo una squadra all’altezza, arriveranno nomi di prima fascia, Marco Mignano è al lavoro assieme a Vitter per portare calciatori di livello ad Ercolano, ma per il momento non faremo nomi. Abbiamo preso un direttore sportivo al quale piace lavorare dietro le quinte, non sarà molto sorridente, ma fa i fatti“.

Il presidente Francesco Annunziata ha risposto in coro alle dichiarazioni di Mazzamauro: “Noi continuiamo per la nostra strada, nonostante le difficoltà che attanagliano la società. Comune e sponsor non ci sostengono, lavoriamo autonomamente, come sempre cercheremo di migliorare i risultati sportivi nella stagione ventura, ma ci aspettiamo più aiuti da parte della città di Ercolano“.

Marco Mignano è un uomo di poche parole, ai proclami preferisce il lavoro e il nuovo direttore sportivo si è subito calato nel ruolo, senza fare chiacchiere e proclami, ma lavorando dal primo istante: “Per me è un orgoglio far parte di questa società. La piazza di Ercolano è unica, la società è solida e ha progetti importanti, le famiglie Mazzamauro e Annunziata sono una garanzia e la loro chiamata è stata per me motivo di vanto. Siamo al lavoro per costruire una squadra di prima fascia, siamo in contatto con molti giocatori, anche se non faremo i nomi. Posso annunciare che al giorno d’oggi Caso Naturale non sarà un calciatore dell’Herculaneum per la prossima stagione. Al 90 % andrà via, le sue richieste sono fuori budget, ma chi lo sostituirà sarà più che all’altezza. Questa società è seria e rispetta chi lavora, non facendo mancare nulla, dal primo all’ultimo centesimo per otto mesi, chi verrà a Ercolano dovrà avere la giusta mentalità, così come i tifosi che ci daranno una grossa mano in casa e fuori“.

Sulla stessa lunghezza d’onda, Pasquale Vitter pensa già alla prossima stagione, ha voglia di campo e lo si capisce dalle sue parole, sempre misurate ma che offrono spunti interessanti: “Ho accettato la discesa dalla Serie D all’Eccellenza perchè era impossibile rinunciare a questa società e a questa piazza. Ho tanta voglia di regalare un risultato importante alla città di Ercolano, che non merita l’Eccellenza ma molto di più. Negli ultimi cinque anni ho vinto tre campionati, la scorsa stagione ho ottenuto un’importante salvezza in Serie D con la Sarnese e spero di poter portare con me alcuni uomini che affiancheranno il blocco granata. Modulo? Mi piace giocare con il 4-2-3-1, ma mi adatterò ai calciatori che verranno. Mi sono subito innamorato del progetto Herculaneum, non ho esitato un secondo ad accettare“.

A concludere la conferenza stampa ci ha pensato Nando Salvati, uomo simbolo dei granata: “Con Mazzamauro e Annunziata ho trovato una famiglia. Ho voluto ridurmi il rimborso perchè capisco i loro sacrifici e soprattutto non ci fanno mancare nulla. Voglio dire una cosa ai calciatori che tratteranno con l’Herculaneum: i pagamenti sono puntuali e precisi, siamo una grande famiglia e chi lavora ad Ercolano è fortunato“.

Dario Gambardella

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author