EZIOLINO CAPUANO: ” GLI ARRESTATI PER IL CALCIO SCOMMESSE NON DEVONO TORNARE A GIOCARE

EZIOLINO CAPUANO: ” GLI ARRESTATI PER IL CALCIO SCOMMESSE NON DEVONO TORNARE A GIOCARE

“Gente che stabilisce a tavolino il risultato prima della gara insulta anche gli spettatori che pagano e fanno sacrifici per seguire le partite, non va affatto bene”. Mister Ezio Capuano, tecnico dell’Arezzo, intervistato da TuttoPisa.it, commenta così il recente scandalo calcioscommesse. “Io già dieci anni fa dissi una cosa, in merito al calcioscommesse. Ciò che mi rattrista è che gente arrestata, e giudicata colpevole, dopo un anno torna a giocare, o in caso di dirigenti comunque a svolgere il loro compito. Chi si macchia di questo crimine deve sparire dallo sport, gente che ha atteggiamenti pessima rovina chi invece ci mette sentimento, chi crede sul serio in quello fa”, aggiunge Capuano.
Sui numerosi derby tra squadre toscane, ben dieci in Lega Pro, che si vedranno nella prossima stagione, afferma: “I derby hanno un fascino particolare per tutti, tifosi, ambiente, squadra: i calciatori ne risentono positivamente quando devono giocare un derby. Sono cariche agonistiche in senso puro, che danno lusso al campionato. Per altro le squadre toscane sono tutte molto blasonate, importanti, si creeranno tante sane rivalità, un vero lusto per la stagione”.
Nel ribadire la trasparenza e solidità economica del suo Arezzo, Capuano commenta così le difficoltà di tanti club della categoria: “Se la Lega Pro permette a squadre praticamente già fallite di iscriversi, fare poi il mercato in inverno, è un altro discorso, purtroppo in Italia va così”.

Categories: CALCIO, LEGA PRO

About Author