FAIANO, TURCO: “NON SIAMO STATI LA SQUADRA CHE DOVREMMO ESSERE”

FAIANO, TURCO: “NON SIAMO STATI LA SQUADRA CHE DOVREMMO ESSERE”

Le dichiarazioni di Carmine Turco, allenatore del Faiano, al termine dell’incontro con il Città di Nocera, vinto dai rossoneri per 1-0: Avevamo dei problemi di condizione e di uomini, vista soprattutto l’assenza del nostro capitano Giovanni Grieco. Ho 7-8 over in organico, poi un gruppo di atleti giovanissimi. In campo non abbiamo mai avuto la forza di salire sugli esterni per servire Raffaele Di Giacomo a centro area. Non siamo stati la squadra che dovremmo essere. Nel secondo tempo noi abbiamo proposto poco, ma non eravamo lucidi. E poi credo che i difensori rossoneri Cuomo e Cacace siano stati gli uomini migliori di questa squadra, oltre all’enorme potenziale offensivo a disposizione di mister Esposito. Per quanto riguarda il campionato, credo che l’Ebolitana possa recitare il terzo incomodo, ma quando Sant’Agnello e Città di Nocera inizieranno a scappare lì davanti, non so quanto sarà semplice tenere il loro passo. Mi incuriosisce la Scafatese 1922 di mister Macera, che giocherà sicuramente un ottimo calcio, ma saranno solo le due corazzate a giocarsi la promozione diretta in Serie D e, tra le due, il Città di Nocera ha una importante componente in più rappresentata dal pubblico. Per quanto riguarda il mio Faiano, non lo dico per mettere le mani avanti, ma credo sia giusto iniziare a puntare a una salvezza tranquilla. Ho un gruppo nuovo, formato come detto da soli 8 over e tanti ragazzini. Facciamo un passo alla volta e, raggiunta la salvezza, vedremo se sarà possibile toglierci qualche ulteriore soddisfazione.

Carmen Della Mura

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author