FAVORI A CERVINARA E SAN TOMMASO: IMPOSSIBILE ANDARE IN CRISI CON RIGORI INVENTATI PER SBLOCCARE LE PARTITE

FAVORI A CERVINARA E SAN TOMMASO: IMPOSSIBILE ANDARE IN CRISI CON RIGORI INVENTATI PER SBLOCCARE LE PARTITE

Nella giornata di ieri abbiamo pubblicato un filmato in cui venivano messi in evidenza tutti gli “errori” arbitrali in favore di Audax Cervinara, San Tommaso e danni all’Agropoli. In questo articolo vogliamo porre luce su quanto abbia inciso su Audax Cervinara e San Tommaso aver avuto rigori inesistenti per sbloccare le partite a differenza di un’Agropoli sempre più in crisi. E’ sotto gli occhi di tutti quanto siano scandalosi i favori arbitrali verso queste due squadre irpine che da tempo ricevono una quantità smisurata di calci di rigori (la gran parte inesistente) soprattutto sul risultato di 0-0. Cosa differente sta succedendo all’Agropoli, ormai in grande crisi da ben quattro giornate dove la squadra di Esposito non ha raccolto alcun punto. In queste ultime gare potremmo citare diversi episodi arbitrali: il primo sull’1-0 della Battipagliese quando De Angelis si portò avanti il pallone con un braccio per poi siglare il bel gol del 2-1 (anche se in quel caso la vittoria delle “zebrette” fu più che meritata). Che dire di Agropoli-Valdiano, una sfida caratterizzata da ben 3 rigori di cui due dubbi ed uno sacrosanto per spinta in area su Capozzoli. Cosa sarebbe successo se l’Agropoli avesse segnato quel rigore? E’ la stessa domanda che potremmo porci per la partita di domenica scorsa quando i “delfini” si sono visti negare un netto rigore per fallo di mano in area sullo 0-0 contro il Costa d’Amalfi. Il disegno di qualcuno sembrerebbe ben chiaro: continuare a mantenere l’Agropoli con il morale sotto i tacchi per rendere impossibile la vittoria del campionato o quantomeno conquistare il miglior piazzamento playoff. Tra l’altro vogliamo anche mettere luce su arbitri e guardalinee impiegati nelle partite di cartello. Nonostante l’invio di arbitri non campani, spesso figura tal Leonetti di Frattamaggiore come guardalinee (responsabile del 2-1 non annullato alla Battipagliese e nella semifinale di Coppa Italia contro il Cervinara), addirittura premiato con la finale di Coppa Italia Regionale tra Audax Cervinara e Giugliano. Dopo Conforti e Franza chissà che non sia proprio lui il nuovo “braccio armato” mandato dalla federazione. Detto ciò abbiamo sempre messo in evidenza i problemi tecnico tattici dell’Agropoli che di certo non può solo parlare di arbitraggi scarsi o in malafede dato che 4 sconfitte consecutive non possono solo essere imputate a questo. Infortuni gravi, stampa sfavorevole, arbitraggi contro, errori dell’allenatore e di qualche calciatore, il tutto condito dal morale a terra di tutta la squadra: questi i motivi del crollo dell’Agropoli. La società sta facendo di tutto per invertire il trend negativo ma se gli arbitri continuano ad affossare la squadra di Esposito allora è meglio farsi da parte, l’Agropoli non scende a compromessi come avrà fatto qualche altra società. Cerruti e Puglisi sono due persone serissime e la Serie D vogliono conquistarla sul campo e con massima onestà. Prendessero esempio gli altri. Sergio Vessicchio

COMPILATION FAVORI ARBITRALI AD AUDAX CERVINARA, SAN TOMMASO E DANNI ALL’AGROPOLI:

IL POST PARTITA DI AGROPOLI-COSTA D’AMALFI ANDATO IN ONDA SU CANALECINQUETV.IT:

WWW.CANALECINQUETV.IT

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author