FIGURACCIA MANCINI, NEL 2001 CHIAMO’ “FROCIO” UN GIORNALISTA

FIGURACCIA MANCINI, NEL 2001 CHIAMO’ “FROCIO” UN GIORNALISTA

Figuraccia colossale quella rimediata da Roberto Mancini, dopo che ha ribadito la gravità dell’insulto di Maurizio Sarri. Da Firenze in giornata hanno ricordato che lo stesso tecnico dell’Inter chiamò ‘frocio’ un giornalista ai tempi della sua esperienza alla Fiorentina e la Gazzetta dello Sport ha confermato l’accaduto specificando che si tratta del collega Alessio Da Ronch: “Fine dicembre 2001: la Gazzetta dello Sport svela un episodio relativo ad Amaral, centrocampista della Fiorentina tornato in Brasile prima delle vacanze. La versione ufficiale del club è che il giocatore è in permesso, in realtà ha avuto un alterco con Mancini che lo riteneva fuori dal progetto e ha preferito andare via. Letto l’articolo, l’allenatore viola prima di una conferenza fa chiamare il nostro giornalista dall’addetto stampa: vuole un colloquio privato per chiarire. Così Alessio lascia la sala stampa e va a parlare con Mancini che però comincia a insultare: Alessio fa per andarsene e a quel punto Mancini lo apostrofa così: “Sei un frocio di m…, vieni qui”. A quel punto Alessio reagisce, soltanto verbalmente, torna indietro sui suoi passi e Mancini viene trattenuto prima che la lite degeneri. Il tutto davanti a un altro giornalista, all’addetto stampa viola e a parte della squadra che era uscita dallo spogliatoio dopo aver sentito le urla”.

Categories: SERIE A

About Author