FINIMONDO TARANTO, AGGREDITI CALCIATORI E TECNICO, SPUNTANO ANCHE MAZZE E COLTELLI

FINIMONDO TARANTO, AGGREDITI CALCIATORI E TECNICO, SPUNTANO ANCHE MAZZE E COLTELLI

Non c’è pace in Lega Pro. Dopo le aggressioni nei confronti di Ancona, Catanzaro e Matera, ecco un nuovo episodio di violenza nei confronti dei giocatori del Taranto. Un gruppo di circa 30 persone durante l’allenamento odierno ha aggredito i calciatori con schiaffi e pugni minacciandoli con mazze e coltelli, prendendo di mira in particolare Maurantonio, Stendardo e Altobello. E pensare che solo la scorsa domenica tutte le partite erano iniziate con 15′ di ritardo in segno di protesta contro la violenza dei giorni scorsi. IL COMUNICATO — “Nel pomeriggio odierno la squadra del Taranto F.C. 1927 (tecnici, giocatori, dirigenti) durante l’allenamento presso il campo B dello stadio “Erasmo Iacovone”, è stata oggetto di un’aggressione fisica e verbale da parte di un gruppo di circa 30 persone incappucciate – si legge in un comunicato sul sito della società pugliese -. La Società, condannando fermamente tale forma di violenza, esprime la propria vicinanza e solidarietà a tutti gli atleti, all’allenatore Salvatore Ciullo, allo staff tecnico ed ai dirigenti presenti”.

Categories: LEGA PRO

About Author