FRIZIONI CON ALLEGRI,DYBALA HA CHIESTO LA CESSIONE.LA JUVENTUS CHIAMA MENDES PER IL SOSTITUTO

FRIZIONI CON ALLEGRI,DYBALA HA CHIESTO LA CESSIONE.LA JUVENTUS CHIAMA MENDES PER IL SOSTITUTO

IN CASO DI ADDIO DELLA ‘JOYA’ IL CLUB BIANCONERO POTREBBE AVVALERSI DELL’AIUTO DEL POTENTE AGENTE: OCCHIO A JAMES RODRIGUEZ E DI MARIA

Messo al margine,senza un ruolo ben definito,Allegri non sa trovargli un ruolo o un posto in squadra e or Dybala avrebbe chiesto ai dirigenti di andare via. I problemi tra i due sono vecchi,non sono andati mai d’accordo.Priima di vedere la sua carriera troncata Dybala ha deciso di togliere il disturbo. L’avvio di stagione non è stato dei più memorabili per Paulo Dybala. Una sola presenza da titolare, 100 minuti di gioco totali in queste prime tre giornate e nessun gol a referto. Un inizio stentato che paragonato a quello di dodici mesi fa (7 gol nelle prime 4 apparizioni, compresa la finale di Supercoppa Italiana) fa scattare il momento delle valutazioni in casa Juventus: la ‘Joya’ è compatibile nel nuovo 4-3-3 disegnato da Allegri per ospitare Cristiano Ronaldo? Per il momento il responso del campo è stato negativo ed i rumors di calciomercato attorno all’argentino si stanno intensificando: “A gennaio Dybala andrà in Spagna”, il clamoroso annuncio fatto ieri da Zamparini.

CALCIOMERCATO JUVENTUS, DA JAMES A DI MARIA: QUANTE SOLUZIONI CON MENDES

Il Real Madrid ha sicuramente un debole per Dybala, così come il Manchester United pronto a tentare l’assalto già a gennaio. Per il momento il fantasista di Allegri ha preferito ‘dribblare’ la questione e concentrarsi sul campo: “Voglio arrivare a Torino per lavorare con profitto e recuperare il mio posto nella Juventus”, ha dichiarato dal ritiro dell’Argentina. Ma se la situazione non dovesse migliorare da qui a gennaio gli scenari potrebbero mutare irrimediabilmente, con l’ipotesi addio che diventerebbe sicuramente più concreta. E in quel caso il calciomercato Juventus potrebbe riavvalersi dell’assistenza di Jorge Mendes, il grande architteto dell’affare CR7.

Il sostituto dell’ex Palermo può arrivare dalla scuderia del potente agente portoghese e le possibilità non mancano di certo: la più intrigante è quella che porta a James Rodriguez. Il colombiano si è trasferito nell’estate del 2017 al Bayern Monaco con la formula del prestito biennale, al termine del quale i bavaresi avranno la facoltà di riscattarlo (ad un prezzo fissato di 42 milioni). Sotto la gestione Ancelotti, ma anche la successiva di Heynckes, l’ex Real veniva considerato un elemento fondamentale della rosa. Ora l’arrivo di Kovac ha rimesso in discussione le cose: sono appena 18 i minuti di gioco collezionati fin qui dal fantasista dei ‘Cafeteros’.Subito dietro il suo profilo, se ne scorge un altro altrettanto stuzzicante: quel Angel Di Maria, a lungo corteggiato dalla nostra Serie A. L’argentino ha ormai compiuto 30 anni, ma ha un contratto in scadenza a giugno e potrebbe essere un’autentica occasione per la ‘Vecchia Signora’. Non solo sotto il profilo economico, ma anche tattico: si adatterebbe benissimo al 4-3-3 ed ha già giocato con Cristiano Ronaldo al Real. Scorrendo la variegata lista dei calciatori della Gestifute spicca anche il nome di Bernardo Silva del Manchester City, probabilmente il profilo più simile a quello di Dybala oltre che connazionale dello stesso CR7. Qui lo scoglio può essere rappresentato da Guardiola che stravede per lui e che ha sborsato circa 70 milioni per strapparlo al Monaco due anni fa. Condizioni simili per Guedes: gestito da Mendes, divide l’attacco con Ronaldo in nazionale ma è stato acquistato a titolo definitivo dal Valencia in estate (40 milioni al Psg). Chiude la lista un prospetto come Diogo Jota, estroso esterno classe 1996 che si sta mettendo in luce con la maglia del Wolverhampton: il suo sarebbe un investimento per il futuro che permetterebbe ai bianconeri, magari, di reinvestire la maggior parte dei soldi incassati dalla cessione di Dybala per un colpo in un altro settore (Pogba?). 

Categories: SERIE A

About Author