GAGLIANO NON AGGREDI’ LA TAMBARO,PER IL TRIBUNALE IL FATTO NON SUSSISTE.PERO’ LEI FU PROMOSSA

GAGLIANO NON AGGREDI’ LA TAMBARO,PER IL TRIBUNALE IL FATTO NON SUSSISTE.PERO’ LEI FU PROMOSSA

Tutti sapevano che quell’aggressione Salvatore Gagliano mai l’aveva fatta.Mentivano sapendo di mentire e ora arriva l’ufficialità sancita da un tribunale vero,reale,quello che non entra nelle beghe.L’unica mira era far fuori Gagliano e ci riuscirono in tutti i modi anche inscenando un aggressione mai avvenuta come afferma il Roberto D’Auria. Non giriamo intorno al problema,Giuliana Tambaro oggi è vice presidente della federazione campana perchè le fu riconosciuto il merito della caduta di Gagliano il quale si dovette dimettere perchè si fece credere che aveva aggredito Giuliana Tambaro  (all’epoca consigliere del calcio femminile del Comitato),era il settembre del 2018, durante il corso di un’assemblea.Salvatore Gagliano da poco eletto venne squalificato per 6 mesi  dalla figc e dovette dimettersi e Sibilia fu nominato commissario e successivamente Zigarelli avellinese fedelissimo dello stesso Sibilia venne eletto presidente e  Giuliana Tambaro venne nominata vice presidente.Tanta gente giurò e testimoniò che l’aggressione Gagliano mai l’aveva fatta e lo stesso Gagliano accusò tutti di aver subito quella  inscenata architettata a tavolino.Andò giù duro all’epoca Gagliano sostenendo che il tribunale ordinario gli avrebbe reso giustizia.Così è stato e non ci piove.Quella che oggi il tribunale ritiene sia stata una sceneggiata però cambiò le carte in tavolo e il corso della storia della Figc.E ora probabilmente Gagliano chiederà i danni e nessuno li potrà restituire due anni di presidenza.La Tambaro dovrebbe avere un sussulto di coscienza e dimettersi.Sergio Vessicchio

Categories: CALCIO

About Author