IL CALCIO E’ IN MANO AI CORRUTTORI,DALLA SERIE A AI DILETTANTI E’ TUTTO MARCIO di Sergio Vessicchio

IL CALCIO E’ IN MANO AI CORRUTTORI,DALLA SERIE A AI DILETTANTI E’ TUTTO MARCIO   di Sergio Vessicchio
Riflessioni veloci sul nostro sistema sportivo italico: Slittano i calendari , Ripescaggi in Bilico, Plusvalenze Fittizie , Tribunale Federale ,Corte d’ Appello e modifiche successive del CONI. Se le regole non sono chiare e si potranno sempre interpretare o raggirare rischieremo di essere sempre la vergogna del Calcio Mondiale . Non meravigliamoci dunque se non andiamo ai Mondiali, Malagò e Il Commissario Fabbricini hanno fatto ben poco per riformare un sistema corrotto che premia solo gli interessi personali. È impensabile che a Torino diano 30 milioni di euro a Ronaldo mentre a Matera ci sono 8 giocatori che non percepiscono lo stipendio da ottobre con conseguente assurda iscrizione COVISOC . E in tutto ciò la FIGC tace colpevole da anni di essere la punta dell’ Iceberg di tutte le manipolazioni all’ interno del Palazzo. Come si può andare avanti con Presidenti pluricondannati come Preziosi, Lotito, Zamparini o con un De Laurentiis che il 10 agosto pretende addirittura il ripescaggio in Serie C del Bari? La situazione è la medesima anche nel mondo dei dilettanti, I valori dello sport come il rispetto delle regole, l’ etica , la trasparenza,sono stati letteralmente schiacciati da personaggi come Mazzamauro, Mignano, Amodio, Guarracino e tanti altri. La storia di Rekik è chiara: Il calciatore è stato letteralmente rubato all’ Agropoli, È stato preso in giro dal suo Presidente che non si è degnato nemmeno di fare una telefonata alla Società di Cerrutii per confermare l’ interesse nei confronti dell’ italo-tunisino. Modi barbari  di pseudo imprenditori che non hanno alcun valore morale e che rispecchiano perfettamente il nostro schifoso Sistema Italico Sportivo.Sergio Vessicchio

Categories: EDITORIALE

About Author