IL CALCIO FEMMINILE É UN COVO DI LESBICHE ALTRO CHE MONDIALI E PRESE PER IL CULO di Sergio Vessicchio

IL CALCIO FEMMINILE É UN COVO DI LESBICHE ALTRO CHE MONDIALI E PRESE PER IL CULO  di Sergio Vessicchio

 

E ora ci prendono anche per fessi volendo  farci credere che fanno 4 milioni di telespettatori,che stanno tutti davanti alla tv e che il calcio femminile possa superare quello maschile addirittura ponendosi in competizione.Stanno totalmente esagerando.Stanno enfatizzando questo calcio al femminile all’ennesima potenza per riuscire a creare un business enorme facendo leva sulle donne alle quali piace giocare al calcio.Purtroppo la realtà è chiara ed evidente e dirla,come facciamo noi,attira inimicizie,crociate e anche la cosidetta parola,bufera.Una donna che gioca a calcio è rispettabilmente,nella maggior parte dei casi una, lesbica.E come l’uomo che gioca con le bambole o che fa il ballerino,nella maggiorparte delle ipotesi è rispettabilmente un omo.Tutto nel rispetto del pensiero,degli orientamenti e delle affinità o propensioni.Queste regole hanno le loro eccezioni.

 

Anche nel calcio femminile esistono le donne etero e nella danza esistono ballerini etero,ma sono solo delle eccezioni.Il calcio femminile è un calcio di bassissimo profilo paragonabile si e no alla terza categoria di quello maschile, il problema è che ora si vuole portare questo calcio femmina ad avere il professionismo perchè inizia un grande festival di affari tra procuratori,sponsor,diritti televisivi ecc ecc.Stanno creando un assurdo pur di capitalizzare economicamente il calcio femminile che va rispettato,aiutato a crescere e valorizzato nei limiti della norma e senza esagerazioni o follie come sta avvenenendo.Il calcio femminile va tenuto nella giusta considerazione per quanto propone e non ci vengano a dire che è calcio.E’ calcio femminile che è un’altra cosa,un altro sport.Tutto rispettabilmente.Dal punto di vista del pensiero è un calcio dove si annidano le lesbiche,dove il lesbo trova la sua esaltazione e dove il lebismo trova il suo naturale covo.E’ chiaro che le mascoline vogliono giocare a calcio,è un fatto naturale.E’ un istinto.Quindi non ci dobbiamo meravigliare se si baciano in  bocca durante le partite,se sembrano uomini,se hanno i muscoli somiglianti a quelli dei maschi,se quando esultano diventano più brutte e cavernose dei maschi.Sono ripettabilmente lesbiche e rispettabilmente giocano a calcio o tentano di farlo perchè basta vestirsi solo un attimo di coerenza senza seguira la moda del momento che ci si accorge che è un calcio precario,scadente,rabbrecciato e fuori portata per chiunque ama il gioco del calcio.

 

La cosa grave è che vogliono imporre che è un grande calcio attraverso un lavaggio del cervello mediatico.Mica noi caschiamo in questa trappola?Dovremmo essere improvvisamente impazziti.Diciamola propio tutta.Il calcio femminile non piace nemmeno ai soliti guardoni,quei maschiacci malati di sesso pronti a guardare ogni cosa al femminile perchè spudaratamente (ratto-si).Nemmeno questa scadente e vergogosa categoria ripugnante guarda il calcio delle donne.La motivazione è semplice,sono mascoline.Il nostro pensiero non lo barattiamo con niente,nemmeno con sospensioni e con presenze nelle prime pagine dei giornali come è stato fatto quando, pur dicendo quello che pensiamo,ci siamo rivolti in maniera sbagliata alla guardalinee Moccia in una partita di eccellenza.Il calcio è una cosa ed è fatto di maschi,in campo,nella terna arbitrale,negli allenatori.Il calcio femminile è un’altra cosa rispettabilmente,con donne in campo,allenatrici donne e arbtri e assistenti donne.Tutto di donna.La promiscuità in un caso e nell’altro non l’accettiamo.Per chiosare diciamo che tutta questa enfatizazione del calcio femminile è una presa per il culo,ci stanno prendendo in giro volendo farci digerire il  calcio femminile a tutti i costi.Se solo per un attimo ci fermiamo a pensare facendo emergere la ragione ci rendiamo conto che  il calcio femminile è rispettabilmente un fatto al femminile non c’entra niente con il calcio.Sergio Vessicchio

 


WWW.CANALECINQUETV.IT

WWW.CALCIOGOAL.IT

WWW.TUTTOJUVE.NET

Categories: CALCIO, EDITORIALE

About Author