IL MONDO BIANCONERO NON HA DIMENTICATO GLI ANGELI DELL’HYESEL

IL MONDO BIANCONERO NON HA DIMENTICATO GLI ANGELI DELL’HYESEL

ONORE A VOI MARTIRI BIANCONERI

  1. Rocco Acerra (28)
  2. Bruno Balli (50)
  3. Alfons Bos (35)
  4. Giancarlo Bruschera (35)
  5. Andrea Casula (10)
  6. Giovanni Casula (44)
  7. Nino Cerullo (24)
  8. Willy Chielens (41)
  9. Giuseppina Conti (17)
  10. Dirk Daeneckx (38)
  11. Dionisio Fabbro (51)
  12. Jaques François (45)
  13. Eugenio Gagliano (35)
  14. Francesco Galli (25)
  15. Giancarlo Gonnelli (45)
  16. Alberto Guarini (21)
  17. Giovacchino Landini (50)
  18. Roberto Lorentini (31)
  19. Barbara Lusci (58)
  20. Franco Martelli (22)
  21. Loris Messore (28)
  22. Gianni Mastroiaco (20)
  23. Sergio Bastino Mazzino (38)
  24. Luciano Rocco Papaluca (38)
  25. Luigi Pidone (31)
  26. Benito Pistolato (50)
  27. Patrick Radcliffe (38)
  28. Domenico Ragazzi (44)
  29. Antonio Ragnanese (29)
  30. Claude Robert (27)
  31. Mario Ronchi (43)
  32. Domenico Russo (28)
  33. Tarcisio Salvi (49)
  34. Gianfranco Sarto (47)
  35. Amedeo Giuseppe Spolaore (55)
  36. Mario Spanu (41)
  37. Tarcisio Venturin (23)
  38. Jean Michel Walla (32)
  39. Claudio Zavaroni (28)
Belgio, Bruxelles – 29 maggio 2015 – Il disastro dell’Heysel Stadium si è ricordato per 30 anni. Il 29 maggio 1985, più di 400 tifosi sono rimasti feriti e 39 sono morti quando un muro è crollato a Bruxelles durante uno scontro tra Liverpool e i tifosi della Juventus nella finale di Coppa dei Campioni. Immagine di Eric Herchaft © Reporters Reporters / HERCHAFT

Un “pensiero indelebile”, anche a 34 anni di distanza. La Juventus ricorda sul proprio sito internet “una delle più orribili tragedie che abbiano mai colpito il mondo dello sport” e si stringe attorno alle famiglie dei 39 morti dell’Heysel, “vittime innocenti di una follia senza spiegazioni”.
    “In quel maledetto 29 maggio 1985 – scrive il club bianconero – l’attesa di un momento assoluto di festa sportiva, come la finale di Coppa dei Campioni tra i bianconeri e il Liverpool allo stadio Heysel di Bruxelles, si trasformò in un incubo che ha segnato per sempre la nostra storia e quella di 39 famiglie.
    A loro, in questo giorno di memoria, va il nostro più grande abbraccio. Perché da quel maledetto 29 maggio 1985 il ricordo delle 39 vittime dell’Heysel non ha mai smesso di vivere nei nostri cuori”.

Anche il Liverpool ricorda la tragedia dell’Heysel. Il club inglese ha depositato dei fiori presso la lapide che ricorda le vittime, posta fuori dalla curva Sir Kenny Dalglish dell’Anfield, stadio del Liverpool. “Oggi è un giorno importante, ricordiamo la tragedia dell’Heysel, mai dimenticata – spiega Susan Black, responsabile comunicazione dei Reds, sul sito del Liverpool -.
Sarà per sempre nella mente di tutti quelli che tifano Liverpool e ricorderemo sempre coloro che hanno perso la loro vita”.

Categories: CALCIO

About Author