IL PRESIDENTE DELLA GELBISON NOCE CONTRO TUTTI,DURISSIMO SULL’AGROPOLI: “SONO ILLUSIONISTI”

IL PRESIDENTE DELLA GELBISON NOCE CONTRO TUTTI,DURISSIMO SULL’AGROPOLI: “SONO ILLUSIONISTI”

5 risultati utili consecutivi,un ruolino di marcia di grande prestigio e soprattutto l’area play off. La Gelbison ha regalato ai suoi tifosi un Natale importante con una serie di successi meritati e molto importanti. Ma come al solito il presidente Noce,presidente solo di facciata e sicuramente non amato a Vallo della Lucania invitato ad una trasmissione televisiva “Sports Chat” condotta da Antonio Vuolo ha sparato a zero contro professionisti importanti come Itri e Sorrentino, si vanta di averli cacciati e in più sostiene che non hanno dato il massimo.Il presidente di Trentinara passato alla storia per aver venduto il titolo sportivo del suo paese ha aggiunto che la Gelbison così com’è arriverà nei play off e che darà filo da torcere a tutti e che se la può giocare con tutti. Certo fino a questo momento questo si è verificato e tra i migliori della Gelbison è risultato proprio Itri autore di grandissime prestazioni una su tutte quella con il Potenza in trasferta nella quale Itri risultò essere il migliore dei 22 in campo e anche in altre circostanze si è verificata la stessa cosa.Itri e Sorrentino fanno parte di un procuratore che non piace a qualche  lacchè di Noce il quale nella cessione degli stessi c’entra poco. Noce di calcio capisce poco e niente anzi niente quindi sparare a zero su calciatori che hanno dato tutto e tanto alla sua squadra è operazione incomprensibile per chi guida una società gloriosa e importante come la Gelbison. Abbiamo contattato i giocatori i quali non hanno voluto fare nessuna replica, da grande professionisti,al patron trentinarese della Gelbison.La chicca finale di Noce è un altro durissimo attacco questa volta a finire  nelle mire del patron vallese è all’Agropoli,ad una domanda se gli manca ilo derby risponde con un attacco a tutta la dirigenza dei delfini: ” Fanno un tipo di calcio che a me non piace e non condivido,diverso dal mio modo di vedere,hanno progetti illusionistici,l’Agropoli parte perchè deve stravolgere i campionati ma non fa molto più di noi”.Tutte accuse senza nessun contraddittorio. L’Agropoli non replica anche se dalla capitale del Cilento qualcuno gli ricorda che Noce  è solo una persona che ha ereditato delle ricchezze dal padre e le immette nel calcio per far divertire gli altri. Intanto a Vallo della Lucania stanno blindando la società e la squadra. Se a Noce verrebbe in mente di vendere il titolo come ha fatto altrove troverà degli out istituzionali. E il saluto dalla trasmissione Noce lo riserva proprio ai suoi nemici di Vallo: “Per fortuna sono pochi quelli che remano contro,ho avuto un’accoglienza accettabile  a Vallo della Lucania”Se ne accorgerà quando le cose non andranno più bene. Sergio Vessicchio 

Categories: SERIE D

About Author