IL TORRECUSO REGOLA L’AGROPOLI 2-1

IL TORRECUSO REGOLA L’AGROPOLI 2-1

tifosi agropoliLo sfregio di Rigoli a Magna lo sta pagando caro l’Agropoli.Magna non vuole Alleruzzo in campo perchè è rotto ma l’allenatore si è impuntato e pur di far giocare Alleruzzo  stravolge la formazione. Tiene la testa dura Rigoli,sbaglia ancora la formazione e i delfini non riescono a imprimere la marcia giusta per far continuare la striscia di vittorie che già si stava interrompendo con la Battipagliese. Il Torrecuso guidato dal sempre più rimpianto Delli Santi, approfittando dell’ennesima fruttata di Rigoli nell’impostazione della formazione, ha fatta sua l’intera posta in palio e con Galizia e Iadaresta ha chiuso l’incontro già nel primo tempo meritando la vittoria. Nel corso del secondo tempo Rigoli ha corso ai ripari togliendo il giocatore che ha rotto l’equilibrio dell’Agropoli da quando è arrivato e cioè Alleruzzo in luogo del quale è entrato Ragosta  e i risultati si sono subito visti.Goal di Capozzoli e una serie di palle goal che potevano anche dare il pareggio ai delfini che forse a quel punto lo meritavano anche. Nella ripresa fra l’altro è stato espulso Zerillo per i locali e l’Agropoli ha preso campo,l’arbitro ha negato ai cilentani un rigore netto ma il risultato è rimasto bloccato sul 2-1. L’Agropoli perde ancora contatto con la vetta della classifica.La guerra tra Magna e Rigoli sta logorando la squadra perchè solo per fare uno sfregio fa giocare Alleruzzo che Magna non vuole perchè è infortunato e per far gicoare questo elemento rivoluzione la formazione ogni partita. Magna non ci sta e ora è troppo arrabbiato ma Rigoli al momento non rischia la panchina. Le parole di Cerruti a fine partita suonano come una conferma al tecnico senza indugi: “Meritavamo di vincere siamo più forti del Torrecuso”. Sergio Vessicchio

Categories: SERIE D

About Author