IN COPPA ITALIA L’AGROPOLI ESPUGNA CERVINARA 2-3 E LANCIA UN MESSAGGIO ALLA DIRIGENZA/SUCCESSO PER LA DIRETTA DI CANALECINQUETV.IT

IN COPPA ITALIA L’AGROPOLI ESPUGNA CERVINARA 2-3 E LANCIA UN MESSAGGIO ALLA DIRIGENZA/SUCCESSO PER LA DIRETTA DI CANALECINQUETV.IT

L’hanno vista in tantissimi in diretta www.canalecinquetv.it(LA SI PUO’ VEDERE ANCORA IN MODALITA’REGISTRATA BASTA ANDARE SU WWW.CANALECINQUETV.IT)  la semifinale di Andata di coppa Italia dell’Agropoli e se andassero a vederla con più sollecitudine allo stadio forse creerebbero quel poco di entusiasmo in più che i giocatori chiedono.I ragazzini terribili di Gianluca Esposito sbancano il campo della capolista del loro girone da affrontare altre tre vlte nel prossimo mese.Recupero dellaseconda giornata,coppa italia ritorno e seconda di ritorno.Il primo step è per Capozzoli e compagnia bella.I delfini hanno anche meritato di vincerla facendo sbandare la capolista senza Zerillo e con il freno a mano tirato.La formazione di Cerruti Esposito e Puglisi però è stata sempre in partita,concentrata e sul pezzo.Lavittoria in coppa Italia su di un campo tosto e difficile peraltro della capolista dimostra l’importanza della rosa sicuramente non all’altezza di vincere il campionato ma con delle basi concrete.Il messaggio della squadra è evidente.Abbandanare subito il dannoso 4-3-3 fatto per Capoazzoli il quale se è il giocatore nel quale ancora credono può adattarsi a moduli più speculari come il 3-5-2.Subito confermare i big della squadra Kamana,Russo,Giura in difesa,Masocco e Di Lascio a centrocampo,Pascuals attacco (D’Attilio e Capozzoli esclusi naturalmente)   e integrarla con giocatori importanti insieme alle conferme.Mandare subito il 2001 Di Filippo nella juniores a fare le ossa e prendere sul mercato almeno 2 2001 all’altezza.Questo chiede la squadra in questo momento.

PARTITA DISPONIBILE SU CANALECINQUETV.IT

LA CRONACA

Allo stadio “Canada – Cioffi” di Cervinara andava oggi in scena l’andata dell’attesa semifinale di coppa Italia dilettanti Campania tra l’Audax di Pasquale Iuliano e l’Agropoli di Gianluca Esposito. La formazione cilentana, priva in questa gara di Petriccione e Pappalardo, giungeva a questo match dopo aver eliminato il San Vito Positano, il Costa d’Amalfi e la Palmese. L’ Audax aveva invece fatto fuori il Sant’Agnello, la Battipagliese ed il Santa Maria. Arbitro dell’ incontro era il signor Gennaro Decimo della sezione arbitrale di Napoli, gli assistenti erano Gino Passaro e Remo De Rosa della sezione di Salerno. La cronaca del match: al 7′ prima occasione per l’Agropoli, da corner di Capozzoli il colpo di testa arretrato di Taddeo colpisce la parte alta della traversa. Il giocatore dell’ Audax rischia l’autorete. Al 12′ altra chance per i delfini, ancora su corner: cross di Natiello e colpo di testa ravvicinato di Giura. Alta di poco. Al 24′ il vantaggio dei padroni di casa: tiro di Furno a giro dal vertice sinistro dell’ area che non lascia scampo a Capone, rete alla prima occasione per la formazione di Iuliano. Tre minuti dopo arriva il pari dell’Agropoli: gran palla di Limatola dalla sinistra e Capozzoli a tu per tu con Stasi non ha problemi a ristabilire la parità con una facile conclusione di interno piede nell’ area piccola. Al 32′ i delfini pervengono al meritato vantaggio: grande sgroppata di Capozzoli dalla destra e perfetto colpo di testa di D’Attilio sull’ uscita del portiere. Per l’ex Avellino un gol simile a quello di domenica scorsa con la Scafatese. Al 34′ D’Attilio avrebbe potuto segnare una doppietta, ma Stasi respingeva lateralmente. Ancora delfini insidiosi un minuto dopo: Stasi rispondeva presente ad un fendente di Masocco. Dominio totale dell’Agropoli in questa fase ed arrivava anche il 3-1 con Capozzoli: al 42′ ancora uno scatenato Limatola serviva dalla trequarti sinistra il fantasista di Aquara. Stop perfetto e tiro di collo destro che non lasciava scampo a Stasi. Sul finire di primo tempo l’ Audax segnava ancora: la punizione di Befi, deviata da Conti si infilava imparabilmente alle spalle di Capone. Il primo tempo terminava dunque sul 3-2 per l’Agropoli. La ripresa si apre con un diagonale di Romaniello dopo una svirgolata difensiva di Giura. Palla che esce di poco fuori. Al 55′ tentava la semirovesciata Befi, fuori di mezzo metro. Al 62′ ancora pericoloso il Cervinara, ma il colpo di testa in avvitamento di Petrone veniva raccolto senza problemi da Capone. Tre minuti dopo ci prova ancora dal limite Befi, fuori di poco. Al 72′ ancora punizione del centravanti del Cervinara, palla alta. Al 75′ ancora il forcing dei padroni di casa: tiro cross di Limonciello, Befi non arriva al tap-in. All’ 81′ si infortuna Capone: nell’ Agropoli entra il secondo portiere Luciano. All’ 86′ contropiede dei delfini: Pascual ruba palla sulla trequarti e calcia alla sinistra di Stasi, fuori di poco. Al 94′ Di Lascio prova una palombella da fuori, blocca Stasi. È l’ultima occasione della partita: i delfini dopo un primo tempo dominato ed un secondo tempo di sofferenza ottengono una vittoria importante su un campo molto difficile.

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author