INTER, SKRINIAR: DIECI MILIONI SPESI DECISAMENTE BENE

INTER, SKRINIAR: DIECI MILIONI SPESI DECISAMENTE BENE

Milan Skriniar è la vera sorpresa dell’Inter di questa prima parte di stagione. Perché se Perisic e Icardi rappresentano le punte di diamante indiscusse sin dalla scorsa annata, lo slovacco ha dato una solidità nuova a una retroguardia che negli anni passati stentava e non poco. Ancora un clean sheet per Handanovic e il gol – alla Sergio Ramos contro l’Italia – a impreziosire una grande partita.

Skriniar di fatto è l’uomo copertina del mercato nerazzurro. Più di Vecino, pagato 24 milioni di euro, oppure Borja Valero, costato molto meno a causa di un’età non più verde. I due ex Fiorentina stanno comunque rispondendo alla grande, ma Skriniar è davvero un’altra cosa. Più che altro per quello che, lo scorso giugno, sembrava un acquisto troppo costoso. 30 milioni, quasi 35, le cifre sussurrate.

Poi però ci ha pensato Karol Csonto, agente del calciatore, a sottolineare le vere cifre dell’affare. Circa una decina di milioni, bonus compresi, più il cartellino di Caprari valutato tra i 12 e i 15. L’ex Pescara era arrivato all’Inter per cinque, con una discreta plusvalenza generata per il bilancio. Dunque, non proprio una vera e propria spesa, anche perché già ammortizzata in parte. Volendo far pelo e contropelo Skriniar è arrivato a costare, compreso di tutto, 15 milioni, sempre che i bonus vengano centrati e comunque comprendendo Caprari. Vista così anche a giugno nessuno avrebbe criticato l’Inter. Chissà ora. Andrea Losapio

Categories: CALCIOMERCATO, SERIE A

About Author