INTROITI CHAMPIONS LA JUVENTUS VOLA,BENE NAPOLI E ATALANTA

INTROITI CHAMPIONS LA JUVENTUS VOLA,BENE NAPOLI E ATALANTA

Una pioggia di denaro: è la nuova Champions League, torneo sempre più fonte di ricchezza. Lo dimostrano i numeri di quest’anno, ma non solo: introiti sempre maggiori per i club e cifre che sfiorano il miliardo se si tengono conto gli ultimi 30 anni, da quando la competizione ha cambiato nome.

JUVE AL TOP – Come mostrano i dati forniti dalla Gazzetta dello Sportla Juve ha già incassato 86,2 milioni di euro nella sola prima metà di 2019/20. Introiti bianconeri divisi tra partecipazione (15,3), risultati (25,2), ranking storico (29,9) e market pool (15,8), nonostante questo fattore si definisca solamente a fine stagione. In caso di trofeo, per i bianconeri sarebbero 121 milioni, mentre l’anno scorso sono stati 95,6.

LE ALTRE ITALIANE – Sorride anche il Napoli, reduce dai 56,6 del 2018/2019: quest’anno sono già 65,1. Gode l’Atalanta, che dall’Uefa incasserà 45,6 milioni e sogna in grande visto l’ottavo di finale contro il Valencia. Per l’Inter, invece, il totale è di 44,8 milioni e verrà arrotondato con le cifre dell’Europa League. Soffre invece la Roma, fuori dalla Champions: l’anno scorso erano arrivati 57,7 milioni.

CLASSIFICA STORICA – Riavvolgendo il nastro agli ultimi 30 anni, invece, appare anche il Milan, grazie al ventennio con Capello e Ancelotti. I rossoneri sono 13° con 412,2 milioni. Al primo posto c’è il Real Madrid (863,2), seguito da Bayern Monaco (826,8) e Barcellona (811,3). Quarto posto per la Juve (780,9), seguita da Manchester United (702), Chelsea (595,4), Arsenal (558,3), PSG (482,9), Liverpool (452,2) e Roma (447,7). L’Inter è 17° con 330,1 milioni.

About Author