JUVENTUS, MODULI HARAKIRI: ALLEGRI LA STA DISTRUGGENDO di Sergio Vessicchio

JUVENTUS, MODULI HARAKIRI: ALLEGRI LA STA DISTRUGGENDO    di Sergio Vessicchio

E’ da tempo che ormai predichiamo che la presenza di Allegri potrebbe interrompere il ciclo vincente della Juventus. Scadente, scarso, cocciuto, con una squadra eccezionale qual’è la Juventus sta facendo figuracce a iosa. Il primo atto del disastro è lo smantellamento del 3-5-2 capace di dare alla Juventus 5 scudetti consecutivi e mezzo, il conseguente spostamento fuori ruolo di Mandzukic che in questo periodo avrebbe dovuto giocare al posto di Higuain, e di Dybala frenato da una posizione poco congeniale al suo estro. Abbiamo riempito pagine di web e giornali gridando l’inefficienza di Allegri che ha in mano una Ferrari e non sa guidarla. Contro il Barcellona, il peggiore degli ultimi 20 anni, prima il 4-3-2-1, poi il 4-2-3-1 hanno regalato ai blaugrana la possibilità di infilarla senza problemi. Nel primo tempo i bianconeri hanno anche sbagliato più volte il gol ma il tutto era derivato da errori in appoggio del Barcellona e non di una manovra ben congegnata. Pjanic è una larva umana, un acquisto sbagliato, un bidone e il tecnico indugia a voler sempre utilizzare questo scarsone incollocabile. Ha distrutto letteralmente Higuain, ha in mano i più forti giocatori italiani e una ventina di nazionali di primissimo piano. Bisogna mandarlo via subito prima che faccia altri danni e prima ancora che la squadra entri in un vortice dal quale poi non potrà uscire. La mazzata di Barcellona è troppo netta. Bisogna fermarlo subito anche perchè, diciamocela tutta, il Cagliari e il Chievo Verona in campionato a Torino hanno dominato per larga parte, a Genova c’è voluto il crollo dei padroni di casa, a Roma con la Lazio nella finale ha riso l’Europa. Con questo modulo è stato capace di perdere due finali, l’esordio in Champions League e anche la faccia. Ci saranno i soliti noti che pretenderanno il conto sostenendo che ha vinto 3 scudetti, 3 Coppe Italia e 1 Supercoppa, Allegri è l’unico caso al mondo in cui si stabilisce che una squadra ha fatto vincere l’allenatore e non viceversa. Allegri vada via subito, ora le figuracce sono troppe. Sergio Vessicchio

Categories: EDITORIALE

About Author