JUVENTUS,A GENNAIO TORNA DI MODA IL MADE IN ITALY

JUVENTUS,A GENNAIO TORNA DI MODA IL MADE IN ITALY
Il mercato di gennaio si chiama di riparazione, ed è riservato a chi deve riparare”. Parole e musica di Beppe Marotta, che nelle ultime stagioni ha spesso ripetuto questo ritornello per rivendicare il fatto che la sua Juventus non ha mai dovuto effettuare operazioni “necessarie” nella finestra invernale di mercato. Ora però, anzi tra quattro mesi, la situazione potrebbe cambiare, per quella che sarebbe una conferma che non tutto è andato per il verso giusto negli scorsi mesi estivi.Dopo aver effettuato ritocchi pittoreschi (Anelka 2013), o non decisivi (Matri 2015), gli uomini-mercato bianconeri sono infatti già all’erta in vista di un restyling i cui modi saranno definiti in base alla ripresa che la squadra di Allegri vivrà nell’ultima parte dell’anno solare. Le idee però sono già tante ma, curiosamente, sono pure in antitesi, seguendo quanto successo a fine agosto. Se infatti Cuadrado e Hernanes, arrivati in successione, sono elementi in teorica opposizione (un esterno e un trequartista), lo stesso si può dire per Riccardo Saponara e Domenico Berardi, al momento i giocatori più vicini a indossare il bianconero.La mezza punta romagnola, già seguita a lungo in estate dai Campioni d’Italia, è un pupillo di Allegri dai tempi del Milan, ed è stato protagonista fin qui di un super-avvio di stagione con l’Empoli, mentre il talento di Cariati, al momento out per infortunio, è di fatto uno juventino in pectore, potendo i bianconeri portare a casa il giocatore dal Sassuolo in cambio di 18 milioni.Un’operazione che a Torino vorrebbero concludere il prima possibile, visto che sull’Under 21 è in forte pressing il Barcellona. Già a gennaio? Difficile, così come uno scambio con il ritorno in Emilia di Zaza, il centravanti che manca a Di Francesco. Più probabile che la doppia operazione nel segno del made in Italy avvenga a giugno. Anche se potrebbe poi esserci spazio per uno solo. A meno che Saponara non si trasformi in play. Come Pirlo, e come Hernanes.
Categories: CALCIOMERCATO, SERIE A

About Author