LA FIFA ENTRA A GAMBA TESA SUI PRESTITI DEL CALCIOMERCATO

LA FIFA ENTRA A GAMBA TESA SUI PRESTITI DEL CALCIOMERCATO

Secondo quanto riporta Sport Bild, il massimo organo internazionale medita di rivoluzionare il tema dei prestiti per evitare vantaggi economici e non sportivi da parte dei club. L’attuale regolamento non impone infatti vincoli alle operazioni a titolo gratuito nel mercato. In futuro il numero potrebbe essere fissato a 8 calciatori per ogni sessione, massima libertà invece per i settori giovanili

Novità in casa Fifa, quantomeno secondo i tedeschi di Sport Bild. La più importante federazione calcistica internazionale medita di rivoluzionare il tema dei prestiti di giocatori, operazioni a titoli gratuito che non conoscono limiti nelle sessioni di calciomercato. Il regolamento attuale, infatti, consente una libertà assoluta in materia di cessioni a titolo temporaneo, tuttavia il presidente Gianni Infantino sarebbe intenzionato a prevenire eventuali abusi da parte di chi può trarne vantaggi economici e non sportivi. Nel mirino c’è infatti la gestione dei più giovani, acquistati e poi concessi ad altri club: se il pagamento degli stipendi viene così risparmiato, il costo dei cartellini risulta invece sensibilmente lievitato di ritorno alla base. In Italia è nota la vicenda del Parma, club che fallì nella stagione 2014/15 dopo aver ottenuto 181 calciatori in prestito e ben 205 partenti a titolo gratuito. In particolare, come scrive Sport Bild, la Fifa avrebbe messo nel mirino squadre internazionali dai casi significativi (Chelsea, Manchester City e Monaco) e pure due società italiane, Udinese e Juventus. La scorsa annata i bianconeri hanno prestato 45 giocatori contro i 27 di tutta la Bundesliga.

Attualmente i campioni d’Italia hanno concesso in prestito 26 giocatori per un valore superiore ai 116 milioni di euro, cifra decisamente inferiore nel caso dell’Atalanta che tuttavia supera la Juve per numero di cessioni temporanee. All’estero nessuno invece supera il Chelsea di Sarri: sono 40 le pedine parcheggiate altrove per una stima che sfora i 200 milioni di euro. I Blues ed il Manchester City (28 prestiti) hanno archiviato in due oltre 68 trasferimenti verso altre destinazioni, superando così il numero totale di calciatori in prestito della Liga (58). La Fifa intenderebbe quindi limitare le partenze a titoli gratuito: il giornale tedesco indica che il cambiamento in cantiere obbligherà ogni società a cedere non più di 8 giocatori in una finestra di mercato. Questo vincolo non verrà piuttosto applicato per le operazioni relative ai settori giovanili, dove i trasferimenti potranno essere registrati senza restrizioni: si fa riferimento ai minori di 21 anni, talenti cresciuti nei vivai d’appartenenza e dai contratti prolungati nel tempo. In attesa dell’approvazione del Comitato Esecutivo della Fifa, il nuovo limite verrà seguito da un periodo di transizione nel quale i club dovranno ridurre drasticamente il numero degli affari a titolo gratuito.

About Author