LA JUVE STABIA STRACCIA LA SALERNITANA 2-0 E’ FESTA A CASTELLAMMARE

LA JUVE STABIA STRACCIA LA SALERNITANA 2-0 E’ FESTA A CASTELLAMMARE

C’è il sole su Castellammare ma anche un vento alquanto teso. Squadre in campo in un derby monco della tifoseria granata rimasta a Salerno per protesta contro le decisioni restrittive del Gos in settimana. Resto del Menti abbastanza pieno. Parte bene la Juve Stabia che al 7’ è già in vantaggio, Calò innesca in lungolinea Cissè che brucia Micai sotto le gambe. Esplode il Menti, granata che vanno in bambola e Bifulco per poco non raddoppia. La reazione degli uomini di Ventura è tutta su una botta alta di Di Tacchio. Esce Troest nella Juve Stabia entra Allievi. Al 27’ rovesciata di Tonucci, Micai sventa in corner. Lo stesso Tonucci un minuto dopo viene ammonito per fallo su Di Tacchio. Alla mezz’ora cross di Lombardi e Giannetti tutto solo in area manda fuori. Canotto nel finale sfiora il raddoppio mentre Jallow sfiora il pari. Dopo un giallo a Lopez e un gol annullato a Canotto finisce un interessante prima frazione.

SECONDO TEMPO

Squadre in campo per la ripresa con i medesimi undici sul terreno di gioco. Ammonito subito Akpa Akpro che ferma fallosamente Canotto. Kiyine ci prova dalla distanza, Russo respinge non senza difficoltà. I granata provano ad imbastire una sorta di pressing ma senza costrutto.Entra l’altro ex in casa stabiese Alessandro Rossi per Cissè. Entra Cicerelli per uno stanchissimo Lombardi. Al 20’ un innoquo pallone Micai se lo fa scappare di mano, la sfera si avvia verso la rete ma il portiere recupera e salva sulla linea. Anche Migliorini intanto sul taccuino di Pezzuto. Entra Elia nelle vespe per Bifulco mentre Maistro prende il posto di Kiyine nei granata. La pressione di Lopez è compagno è sterile, con Jallow e Giannetti che finiscono spesso in off-side. Esce Di Tacchio ed entra Djuric, granata a tre punte. Migliorini si becca il doppio giallo per proteste e finisce sotto la doccia. Dopo quattro minuti di recupero arriva in contropiede i lraddoppio di Canotto. E’ 2-0 per le Vespe e  finisce cosi un intenso ma non spettacolare derby.

LE FORMAZIONI

JUVE STABIA (4-3-3): Russo; Vitiello, Tonucci, Troest (25′ pt Allievi) , Germoni; Di Gennaro, Calò, Calvano; Canotto, Bifulco (26′ st Elia), Cissé (12′ st Rossi). A disposizione: Branduani, Boateng, Melara, Del Sole, Elia, Mallamo, Fazio, Forte, Mezavilla, Buchel. Allenatore: Caserta.

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Lombardi (21′ st Cicerelli), Akpa Akpro, Di Tacchio (37′ st Djuric), Kiyine (27′ st Maistro), Lopez; Giannetti, Jallow. A disposizione: Vannucchi, Russo, Pinto, Billong, Kalombo, Morrone, Odjer, Gondo. Allenatore: Ventura.

ARBITRO: Pezzuto di Lecce

RETE: 7′ pt Cissé (J), 94′ Canotto

NOTE. Espulso al 39′ st Migliorini (S). AmmonitI: Tonucci (J), Lopez (S), Akpa Akpro (S), Germoni (J). Angoli: 1-7. Recupero: 2′ pt-4’st

Categories: SERIE B

About Author