LA PALMESE BATTE IL SORRENTO GRAZIE ALLE FIRME DI IOMMAZZO E GALDI

LA PALMESE BATTE IL SORRENTO GRAZIE ALLE FIRME DI IOMMAZZO E GALDI

Continuando il percorso intrapreso mercoledì scorso in coppa col la US Scafatese il Sorrento di Dario Rocco disputa un buon primo tempo durante il quale riesce ad imbrigliare il gioco della Palmese rendendosi pericoloso con alcune azioni in contropiede. Nella ripresa, complice anche il cambio forzato del centrale difensivo Perrino che viene rilevato dalla punta Negozio, i sorrentini avanzano il proprio baricentro di almeno una ventina di metri, si allungano e vengono più volte infilzati in contropiede dalla Palmese di Soviero che al contrario, non si sa quanto volutamente sostituisce il paracarro Aufiero con il guizzante Cutolo che priva di riferimenti i difensori sorrentini accentuandone il disagio. Capita così che un Sorrento ben messo in campo accarezzi lungamente il miraggio della prima vittoria in campionato per poi venir beffato con le sue stesse armi a causa di alcune circostanze sfavorevoli. Un’altra lezione da imparare e mettere da parte, con la speranza che il recupero di elementi importanti quali Nicoletta, Musto e Vigliotta ora fermi per infortunio possa apportare un poco di esperienza in più ad una squadra che è la più giovane del torneo.
Non molte le azioni degne di nota. Dopo una lunga fase di studio la prima vera occasione da rete capita al Sorrento quando si è già al 29’: cross di Vacca dalla destra, un difensore ribatte corto di testa, Marano appostato al limite controlla la palla di petto e poi fa partire un tiro che sfiora il montante alla destra di Santaniello. La Palmese risponde al 36’ traversone basso di Iommazo dalla destra, intervento in spaccata di Novello con pallone che si perde di poco al lato. Il primo tempo si chiude con un calcio di punizione dai 30 metri a favore della Palmese battuto da Viviano con pallone che si infrange sulla barriera.
Ad inizio ripresa una serie di cambi modificano la fisionomia delle due squadre. Il Sorrento diventa più spregiudicato mentre la Palmese arretra il proprio baricentro per colpire con veloci ripartenze. Al 58’ su cross di Vacca dalla destra Negozio colpisce di testa impegnando severamente Santaniello. Al 61’ cross dal lato opposto di Genovese, la difesa ospite si dimentica di marcare Manolo Spina che colpisce di testa da buona posizione mandando il pallone poco oltre la traversa. Al 64’ mischia in area sorrentina, conclusione di Cutolo murata da Imbimbo. Sul capovolgimento di fronte, ennesimo cross di vacca dalla destra, colpo di testa di Crocetta che sfiora il palo alla destra di Santaniello. Al 65’ azione in percussione della Palmese, conclusione di Galdi a botta sicura, ma sulla linea di porta c’è Direttore che salva in corner. Sul tiro dalla bandierina i difensori sorrentini si dimenticano di Iommazzo che batte Imbimbo con una deviazione sotto misura.
Subita la rete i sorrentini si catapultano all’attacco. 69’ cross di Vacca da destra, Negozio sta per colpire di testa ma il portiere ospite gli frana addosso il pallone finisce a fondo campo. Sarebbe calcio di rigore ma l’arbitro accorda solo un tiro dalla bandierina. Batte Marano a rientrare ed il portiere nel tentativo di rinviare di pugno spedisce il pallone nella propria porta: 1-1.
Raggiunto il pari i sorrentini continuano ad attaccare. Una bella azione tutta di prima libera al tiro Manolo Spina. Santaniello si distende alla sua destra e riesce a deviare in corner con la punta delle dita. Da questo calcio d’angolo non ben sfruttato dai sorrentini parte l’azione in contropiede della Palmese che permette a Galdi di battere per la seconda Imbimbo.
A questo punto i sorrentini abbandonano ogni precauzione e si riversano in avanti con tutti gli effettivi lasciando una prateria tra loro e Imbimbo. Il forcing disperato produce un tiro di Crocetta (87’) e una punizione di Marano (88’) entrambe parate da Santaniello. Tuttavia l’occasione più ghiotta capita sui piedi di Negozio al 92’. L’attaccante sorrentino riesce ad eludere il fuorigioco e si presenta tutto solo davanti a Santaniello ma manca incredibilmente il bersaglio, gettando alle ortiche la più facile delle conclusioni.

Sorrento (3-4-2-1): Imbimbo; Polcaro, Direttore, Perrino (46’ Negozio); Vacca, Angeletti, Marano, Genovese (84’ Albano); Spina L. (59’ Spina M.), Parisi; Crocetta. A disposizione: Curci, Moscaritolo, Cimmino, Feo. Allenatore: Rocco.
Palmese (4-3-3): Santaniello; Iommazzo, Corrado, S. Squitieri, Maresca; Novello (52’ Migliaro), Viviano, Galdi; Arianna (49’ Laureto), Aufiero (59’ Cutolo), Limatola. A disposizione: Afeltra, Manzo, F. Squitieri, Tufano. Allenatore: Soviero.
Arbitro: Antonio Schirinzi di Nichelino Assistenti, Angelo Palma e Alessandro Manna entrambi di Nola.
Reti: 65’ Iommazzo (P), 70’ Marano (S), 74’ Galdi (P).
Ammoniti: Angeletti, Galdi, Marano.

 

Sorrento Calcio

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author