LA SICULA LEONZIO ESPUGNA IL “SIMONETTA LAMBERTI” 2-0, DECIDONO SIBILLI E RABBENI

LA SICULA LEONZIO ESPUGNA IL “SIMONETTA LAMBERTI” 2-0, DECIDONO SIBILLI E RABBENI

Allo stadio “Simonetta Lamberti” di Cava de Tirreni va in scena la super sfida per il primato del Girone I tra Cavese e Sicula Leonzio. Le squadre scendono in campo davanti allo spettacolo dei tifosi “metelliani” in onore degli ultras diffidati:

Entrambi gli allenatori pongono in campo il modulo 4-3-3. La partita si mette subito male per gli uomini di Mister Longo che subiscono il gol dello 0-1 ad opera di Sibilli al 9′. Al 16′, altra occasione per gli ospiti, con Sibilli che impegna il portiere Conti. Al 23′ Celiento cade in area a seguito di un contatto con Cacciola ma l’arbitro richiama l’attaccante metelliano a rialzarsi. La Cavese prova ad uscire fuori e ad impensierire la difesa bianconera, ma il primo tempo termina 0-1. La Cavese torna in campo più determinata rispetto alla prima frazione, Loreto e Ciarcià mettono in seria difficoltà la difesa bianconera che comunque riesce ad impedire il gol. Al 64′, punizione per i padroni di casa, ma il tiro a giro di Ciarcià viene bloccato con sicurezza dal portiere ex Agropoli, Polverino. Partita nervosa, al 66′ bellissima azione di Celiento che arriva alla conclusione ma Polverino respinge. Al 72′, Mister Longo tenta il tutto per tutto con l’inserimento di Meloni. Dopo un periodo senza azioni, la Sicula Leonzio torna a farsi vedere con un cross dalla destra che finisce sopra la traversa, poco dopo, risposta della Cavese con Giglio che vede la sua conclusione murata da un difensore ospite. Rispetto alla prima mezz’ora, la partita perde ritmo a causa di numerose interruzioni e le perdite di tempo degli ospiti. All’82’ la Cavese sfiora il gol dell’1-1, ma sulla ripartenza la Sicula Leonzio realizza l’inaspettato 0-2 ad opera dell’ex Vultur Rionero, Luciano Rabbeni. Cavese vicinissima all’1-2 all’86’ con la conclusione in diagonale di Loreto che finisce fuori di pochissimo. All’88’, Sicula Leonzio vicinissima allo 0-3 con Rabbeni che calcia alto a pochi metri dalla porta difesa da Conti, un minuto dopo, tiro a sorpresa della Cavese che termina in angolo, sugli sviluppi di questo, grandissimo intervento di Polverino che respinge nuovamente in angolo. Dopo 4 minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine della partita con la Sicula Leonzio che espugna il “Simonetta Lamberti” proiettandosi decisamente verso la vittoria del campionato, anche se il campionato è ancora lungo e per la Cavese ancora nulla è perduto. Francesco Nettuno

Categories: SERIE D

About Author