L’AGROPOLI ESPUGNA SANT’AGNELLO 0-1,D’ATTILIO SEGNA E SI DIVERTE,KAMANA-MASOCCO SUGLI SCUDI

L’AGROPOLI ESPUGNA SANT’AGNELLO 0-1,D’ATTILIO SEGNA E SI DIVERTE,KAMANA-MASOCCO SUGLI SCUDI

E’ un D’Attilio super quello capace di trascinare l’Agropoli alla vittoria su di un campo difficile e insidioso.In costiera Sorrentina,nonostante la formazione sbagliata inizialmente( se l’allenatore l’avesse indovinata probabilmente la squadra non avrebbe sofferto),i delfini hanno giocato una gara gagliarda e piena di contenuti con Kamana,Masocco e ,appunto,D’Attilio,la colonna vertebrale della squadra,in grandissima gioraata.Proprio questi tre uomini hanno creato i presupposti per la meritata vittoria.Il tutto nonostante la presenza,contestata dai presidenti,dai compagni di squadra e di tutto l’ambiente di Pasquale De Filippo il quale oltre a non essere altezza è stato dannoso per la squadra e tutti si sono lamentati e non a caso la società sta setacciando tutto il calcio dilettantistico per reperire alcuni  2001 che possano giocare in squadra senza fare danni perchè si sa che i 2001 sono ancora piccoletti.Nonostante la giornata negativa di Natiello,già bocciato dalla società visto che è stato preso Maio del Castel San Giorgio,(l’allenatore ha però chiesto di mandar via Santonicola a e qualche altro) e l’assenza di Andrea Capone in porta  sostituito però egregiamente da Luca Russo appena arrivato e subito protagonista con una prova maiuscola per reattività,furbizia e prontezza.Ottimi anche gli spunti a fasi alterne di Capozzoli e Limatola.In avvio l’Agropoli fa capire subito agli avversari di voler fare la partita e anche se con confusione,per effetto del modulo sbagliato,i delfini hanno preso in mano le redini del gioco,Masocco a centrocampo ha giganteggiato facendo gli straordinari visto che a fianco aveva Natiello e Di Filippo non altezza della categoria.I delfini passano a metà primo tempo quando, dopo una bella trama Masocco Capozzoli la palla arriva a limite a D’Attilio.Il fascinoso biondo di Castel san Lorenzo, giocatore di categoria superiore,al volo da fuori area inventa un tiro  in semi rovesciata.Il portiere nulla può perchè sbatte vicino il palo lontano e termina la sua corsa in rete.L’Agropoli tiene il palino del gioco in mano e Capoazzoli poco dopo prende palla sulla trequarti defilato sulla destra molto alto e con una serpentina spettacolare entra in area e fa partire un rasoterra che il portiere para.La contesa rimane equilibrata perchè i locali reagiscono alla ricerca del pari ma i delfini incrociavano sempre bene con un Kamana formato Koulibaly.Nella ripresa l’Agropoli è  costretto a rinculare giocando in 10(Di Filippo sembrava assente e in almeno 6 circostanze non intervenendo o facendolo male faceva schiacciare la squadra) e il Sant’Agnello comincia a premere ma in contropiede i delfini mancano il raddoppio almeno in sette circostanze,Capozzoli metteva in crisi la retroguardia avversaria con una serie di serpentine e andava vicinissimo al goal,Limatola sbagliava un goal a porta vuota lanciato in maniera divina da Masocco e Natiello colpiva il palo.Nel frattempo il portiere Russo irritava e innervosiva gli avversari con una serie di giocate molto intelligenti in quella fase della partita facendo reagire l’attaccante di casa al quale l’arbitro mostrava il rosso.Nel finale Doto aveva, in un paio di occasioni, la possibilità di fare bene ma si infiacchiva e si presentava deconcentrato e falliva le giocate. Probabilmente la testa è alle serate nei wine bar della zona e nelle corse automobilistiche nella sua sfavillante auto bianca.Il calcio è un’altra cosa è inutile perdere tempo perchè poi il campo è giudice unico.L’Agropoli viene via con una vittoria meritata che fa il paio con quella sulla Scafatese e nel mezzo l’andata di Coppa Italia vinta sul campo della capolista Audax.Il recupero di giocatori importanti,la serenità trasmessa comunque dall’allenatore che piace da impazzire ai calciatori,la ritrovata convinzione che Kamana,Masocco e D’Attilio sono di categoria superiore con Russo schierato a sinistra in grado di dare una personalità alla squadra,sono i contenuti di una trasferta che ha confermato la crescita della squadra e ha detto che intervenendo subito sul mercato l’Agropoli potrebbe rappresentare la sorpresa del girone di ritorno.Sergio Vessicchio

LA PAGELLA

L.Russo 6,5 Personalità,concentrazione,reattività sono le qualità mostrate in un questo esordio improvviso. E’ un ragazzino ma promette bene,ha la smania del protagonista quella che da sempre ha contraddistinto i grandi portieri della storia.Quella c’è si spera ci sia anche la capacità tecnica e la bravura.

Petriccione 7 Un partitone,forse la migliore partita da quando è all’Agropoli.Duro,tosto negli interventi,reciso nello scarico,puntuale nelle diagonali.Questa volta si è piaciuto molto.

F.Russo 6,5 non ha fatto molto perchè è stato ammonito ad inizio partita,ma la sua presenza e la sua personalità si sentono  nel campo e con i compagni.Questo è un giocatore fondamentale per la crescita della squadra ovunque gioca.Un titolare del quale la squadra non può fare a meno.

Giura 6,5 attento e preciso,calmo e tranquillo,ha dato serenità e copertura al reparto difensivo.Sembrava un veterano ma è giovanissimo.Bella partita la sua soprattutto nel finale quando è stato chiamato in causa per lo schiacciamento della squadra.

Kamana 8 un leone assoluto.La sua presenza si sente,E’ strepitoso fisicamente,è straordinario tecnicamente,detta i ritmi della squadra e difende in maniera perfetta.Oggi la sua una gran partita.

Di Filippo 3 o n.g. La diceria diffusa da tutti:”L’agropoli gioca in dieci con Di Filippo”.Sia chiaro la colpa non può essere del ragazzino ma di chi lo mette.Società,allenatore e staff.Se tutti pensano che non può essere all’altezza allora lo si lasci a casa perchè poi se le cose vanno male non la si può rendere con il giocatore.Lui è l’ultimo ad avere colpe.Si mettono anche altri giocatori visto che purtroppo lui non ce la fa come sostengono tutti.Ma mandarlo al massacro con tutto il calcio dilettanti che deride l’Agropoli dicendo:”L’Agropoli ha il 2001 più scarso della categoria”è una colpa imperdonabile d allenatore,società,dirigenza e staff.

Capozzoli 6,5 ad entrare in partita ci ha messo un po poi a tratti,perchè non ha il fiato per i novanta minuti,ha fatto delle giocate molto positive alcune delle quali hanno messo in condizione l’Agropoli di raddoppiare.L’allenatore gli sta cucendo addosso un ruolo che non rompa gli equilibri e che lo possa mettere in condizioni di esprimersi al meglio.Questo lavoro però si sta rivelando duro.

Masocco 8 organizza il gioco,interdice,detta i ritmi.Quantità e qualità messe insieme e l’Agropoli è lievitata minuto dopo minuto,Figuriamoci quando avrà vicino gente che sa giocare e non Natiello e Di Filippo.

D’Attilio 8,5 gran goal,grande impegno,Diverte e si diverte in un ruolo non suo.Oggi ha segnato da centrocampista altre volte da attaccante puro.Se questo D’Attilio ritrovato e immenso lo mettono a centrocampo non sappiamo dove potrà arrivare questa squadra.Sul piano psicologioco Gianluca Esposito su questo calciatore ha fatto moltissimo.Lo ha recuperato.Lo scatto breve,l’allungo,le serpentine,il recupero palla tutto al servizio della squadra. Semplicemente immenso.E’ un professionista ed è con Kamana il vero leader di questa squadra.La sente sua e la sta portando avanti.Nei suoi occhi tutta la soddisfazione di una vittoria meritata e la consapevolezza di essere grandissimo.

Natiello 5 un pesce fuor d’acqua.Nella posizione si fa applaudire ma nello scarico e nel complesso della squadra è fiacco.Non entra mai in partita.Nel finale poteva far goal.L’impressione è che più cresce la squadra e più si trova a disagio.

Limatola 6,5 sbaglia un goal quasi fatto ma conferma i progressi fatti nell’ultimo mese.Non a caso l’allenatore ne ha chiesto la permanenza.

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author