L’AGROPOLI PAREGGIA CON IL FOGGIA E ACCRESCE IL RAMMARICO 0-0

L’AGROPOLI PAREGGIA CON IL FOGGIA E ACCRESCE IL RAMMARICO 0-0

Finisce 0-0 la partita tra Agropoli-Foggia allo stadio Guariglia.Proprio nella giornata in cui la squadra di Procopio non torna a perdere si allunga il distacco dai play out e questo accresce il rammarico per le occasioni sciupate fino a questo momento dopo gli errori troppi evidenti di un allenatore scadente.Qualsiasi altro tecnico non avrebbe perso tante partite e non avrebbe avvallato il repulisti della società senza avere i ricambi.la Gara con il Foggia è lo specchio della situazione venutasi a creare.I satanelli hanno fatto ben poco per vincere anche per il merito dell’Agropoli che finalmente si è posizionata con il 3-5-2 esaltando la vena ispiratoria dei tre difensori centrali che sono stati semplicemente fantastici.Guida,Bonfini e Sgambati si sono superati e hanno eretto un muro davanti al sicuro Sanchez.

Se si ci mette poi la grandezza di un Pagano fantastico,migliore in campo in senso assoluto si comprende perchè,il Foggia è stato ipnotizzato.Certo l’Agropoli quando vede le maglie rossonere si scatena.Due vittorie con Sorrento e Nocerina e pareggio con il Foggia.Sarà ma quel rossonero ha un effetto scatenante per i delfini.Il Foggia ha fatto vedere ben poco,squadra disordinata e priva di carattere,senza gioco e con troppa superficialità.Nel primo tempo un azione per parte,una testata di un foggiano Salinas terminata di poco fuori,una contusione di Cappiello sulla quale il portiere,dopo il tiro in corsa dell’attaccante,compie un’autentica prodezza.Poi una mischia nel minuto di recupero e la palla che finisce tra le mani di Sanchez.Nel secondo tempo il Foggia non tira mai in porta,nemmeno una conclusione degna di nota.Mentre si registrano due tiri dell’Agropoli al 67’e al 68′ di Pagano e Proto e un goal annullato all’Agropoli nei minuti di recupero che da 5 passano inspiegabilmente a 9.L’arbitro è stato il peggiore in campo,scarso.ma questo ormai è routine.Sergio Vessicchio

LA PAGELLA

Sanchez 6,5 Nessun intervento specifico ma tanta sicurezza nelle uscite e nel controllo.Insostituibile.

Guida 7 Da difensore centrale nei 3 della difesa da il meglio di se.Arcigno,concentrato e pieno di aggressività,non sbaglia niente e aiuta i compagni di reparto nel migliore dei modi.

Matrone 4 Non si sa per quale grazia ricevuta questo gioca.E’ scarso.In questo ruolo c’è criticità e il tecnico Procopio pur di farlo giocare stravolge tutta la squadra.Traetene le conclusioni.

Numerato 6 fa la sua onesta partita rispetto alla sua età(2000) e ai giocatori che aveva di fronte.Da una mano consistente a centrocampo in fase si contenimento e raddoppia spesso su Acunzi.Deve migliorare.

Bonfini 7 Una parte del muro eretto nella difesa a tre davanti a Sanchez,sbaglia qualche passaggio per stanchezza ma è una torre insormontabile.

Sgambati 7 semplicemente fantastico.Classe,forza,qualità,agonismo le sue doti migliori.Questo è di categoria superiore o quanto meno da squadre da vertice.

Pagano 7,5 Il migliore dei 22.Non si stanca mai,non si ferma mai,eccellente in copertura,meno in fase d’attacco ma rappresenta il cursore perfetto per il gioco di copertura nel 3-5-2.Fino a quanto rimane brillante è pulito su tutti i palloni ed efficiente nella sua zona.Quando si stanca fa solo la fase difensiva e la fa in maniera eccezionale.

Proto 5 Scarso.Gioca da solo invece di farlo per la squadra,tiene palla e la perde e mette in imbarazzo la squadra.Mai propositivo,mai attivo,mai incoraggiante per la squadra.Questo giocatore non serve.A meno che non lo si sa far giocare dalla panchina.Quello visto contro il Foggia fa solo danni.

Cappiello 6,5 Solo un lontano ricordo di quello ammirato a Vallo e a Monopoli.Sembra in ripresa.Nel primo tempo ha impegnato il portiere avversario con un tiro diagonale.

Acunzo 6 Senza infamia e senza lode.Non riesce a dare lo spunto necessario alla squadra perchè non c’è l’ha,è limitato e non ha forza nel lancio.Ha però conservato la posizione tattica di centrale diventando un punto di riferimento per la squadra e il Foggia non ci ha capito niente.

Orefice 5.Per l’impegno merita 10 ma è un 2002 mandato al macello.Non ha il passo,ne la fisicità,ne la tenuta atletica.Piccoletto,minuto,senza forza.Mo ci rendiamo conto che deve giocare per forza per chissà quale “strategia” ma mandarlo al massacro non fa bene al ragazzo.E in questa circostanza è stato utilizzato,come a Sorrento,perchè dietro deve giocare un “pupillo “dell’allenatore Matrone.Quindi Procopio con questa mossa prende due piccioni con una fava.E intanto l’Agropoli retrocede.

Categories: SERIE D

About Author