LEONFORTESE-ROCCELLA RINVIATA PER NEBBIA, MISTER GALATI RAMMARICATO

LEONFORTESE-ROCCELLA RINVIATA PER NEBBIA, MISTER GALATI RAMMARICATO

Domenica 22 marzo il Roccella è rimasto a guardare. La gara in calendario a Leonforte contro i padroni di casa della Leonfortese non è nemmeno iniziata, una fitta nebbia che ha avvolto la cittadina della provincia di Enna fin dalla mattinata ha indotto il direttore di gara a non dare inizio al confronto, questo dopo tre sopralluoghi alla presenza dei due capitani, Di Peri (Leonfortese) e Coluccio (Roccella).
Questo rinvio non ci voleva proprio, così si è espresso per il solito telegramma del giorno dopo la gara mister Galati che continua, ci eravamo preparati al meglio ad affrontare la Leonfortese, peraltro i siciliani erano reduci da una sonora sconfitta rimediata però su un campo molto difficile come può essere considerato quello della vice capolista Torrecuso. Noi invece eravamo col morale alle stelle dopo aver impattato in casa con la prima della classe Akragas, e ci eravamo portati in Sicilia con l’intento di vincere, peraltro una terra che ci porta bene, in tre gare abbiamo guadagnato sette punti dopo le vittorie col Tiger Brolo e l’Orlandina ed il pareggio con l’Akragas ovviamente nella gara di andata. Non siamo scesi in campo, quindi risultiamo con una gara in meno, e noi che ci guardiamo alle spalle constatiamo dopo la decima di ritorno che il vantaggio sul sest’ultimo posto è diminuito di una lunghezza, prima erano sette i punti di vantaggio dalla griglia play out, ora sono sei, peraltro sulla tredicesima poltrona non è più accomodato il Sorrento, bensì il Noto che ha scavalcato i rossoneri dopo aver vinto lo scontro diretto in Campania. Lo ripeto ancora una volta, forse sono ripetitivo, questo è un torneo molto difficile, basta poco per essere risucchiati verso il basso, i miei ragazzi lo sanno bene, e di conseguenza giocheranno da qui alla fine sempre con lo stesso impegno e la stessa determinazione che hanno messo in pratica per la verità da un bel po’ di tempo, il tutto per raggiungere la salvezza senza giocare i play out, che onestamente meritano e meritiamo ampiamente”. Mister che non ha alterato il programma degli allenamenti settimanali, il lunedì nonostante il riposo forzato domenicale come di consueto è stato concesso libero a tutto l’organico, gli allenamenti riprenderanno martedì pomeriggio, c’è da preparare un confronto molto importante appunto in chiave salvezza. Domenica al “N. Muscolo” infatti sarà ospitato il Sorrento capace nella gara di andata di far suo l’incontro in zona Cesarini, per la precisione al quarto dei cinque minuti di recupero goal del definitivo sorpasso realizzato da Vitale, gli amaranto dopo venti minuti erano sul doppio vantaggio, rigore di Criniti e rete di Dorato, peraltro rimasti anche in dieci, sul 2 a 2 espulso il portiere Belcastro. Ed al di là dell’importanza dei punti, la squadra scenderà in campo per “vendicare” sportivamente parlando, il mal torto subito in terra campana.

asdroccella

Categories: SERIE D

About Author