L’INTER SUPERA IL CROTONE SUL FINALE 2-0: SKRINIAR E PERISIC SOPPERISCONO AL NON PERVENUTO, ICARDI

L’INTER SUPERA IL CROTONE SUL FINALE 2-0: SKRINIAR E PERISIC SOPPERISCONO AL NON PERVENUTO, ICARDI

Grande festa per l’Inter che centra la quarta vittoria consecutiva in campionato a danno del Crotone che fino all’82’ era riuscito non solo a mantenere lo 0-0, ma anche ad andare più volte vicino al gol del vantaggio. Il primo tempo vede due squadre che non riescono ad imporre il proprio gioco, ne esce una partita inizialmente noiosa. Al 29′, l’Inter si sveglia e colpisce il palo con Joao Mario a seguito di un’azione in contropiede. al 41′, il Crotone impensierisce Handanovic con una punizione che termina di poco alta sopra la traversa. Nella ripresa, il Crotone prova ad impensierire l’Inter con Tonev il quale calcia tra le braccia di Handanovic al 51′. Successivamente, al 67′, il Crotone tenta di segnare con un tiro pericoloso di Rohden che finisce di poco fuori. Al 77′, a seguito di un’azione in attacco dell’Inter, il Crotone riparte in contropiede servendo Budmir dalla destra il quale calcia di poco a lato. All’82’, l’Inter trova inaspettatamente il gol grazie ad una punizione dalla sinistra di Joao Mario calciata verso il centro, a quel punto si fa trovare pronto Skriniar il quale riesce a segnare a pochi metri dalla porta. Il Crotone prova a reagire, ma al 92′ l’Inter riesce a chiudere definitivamente il match con un gran tiro in diagonale di Perisic che si va ad insaccare alle spalle di Cordaz. L’Inter può essere sicuramente contenta di questi 3 punti, ma la prestazione, soprattutto in attacco, ha lasciato molto a desiderare per larga parte del match. Al termine della gara, qualche fischio dal settore ospiti per Mauro Icardi, uno dei peggiori in campo insieme a Candreva, Dalbert e Gagliardini. Stefano Esposito

CROTONE-INTER 0-2
(primo tempo 0-0)

MARCATORI: Skriniar al 37′, Perisic al 47′ s.t.

CROTONE (4-5-1): Cordaz; Sampirisi, Ajeti (dal 21′ s.t. Cabrera), Ceccherini (dal 39′ s.t. Tumminello), Martella; Tonev, Rohden (dal 26′ s.t. Faraoni), Barberis, Mandragora, Stoian; Budimir. (Festa, Viscovo, Aristoteles, Kragl, Izco, Simic, Crociata, Pavlovic, Trotta). All. Nicola.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio (dal 40′ s.t. Ranocchia), Miranda, Skriniar, Dalbert (dal 19′ s.t. Nagatomo); Borja Valero, Gagliardini (dall’11’ s.t. Vecino); Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. (Padelli, Berni, Vanheusden, Brozovic, Karamoh, Eder, Pinamonti). All. Spalletti.

ARBITRO: Banti di Livorno.
NOTE: ammoniti Miranda (I) e Candreva (I) per gioco scorretto; Cordaz (C) per proteste.
Categories: SERIE A

About Author